È uno dei fischietti più stimati della categoria, ma oggi non ha sicuramente sfoggiato la sua miglior conduzione arbitrale. Alessandro Di Graci della sezione di Como aveva il non semplice compito di gestire una partita complessa come Ternana-Monopoli, in virtù dell'importanza della posta in palio e delle condizioni meteorologiche. Peraltro, Di Graci è stato anche l'arbitro della prima di campionato contro la Viterbese, sotto un altro diluvio che ha condizionato l'esito di una gara sicuramente rinviabile. Oggi, il direttore di gara lombardo è incorso in diversi errori pesanti. Due su tutti: il rigore netto non dato su Vantaggiato, e il fallo tattico con ammonizione ai danni di Damian non ravvisato e dal quale anzi è scaturita l'azione del secondo rigore del Monopoli. Penalty, dunque, che non avrebbe dovuto essere assegnato, laddove vi fosse stato un fischio corretto in precedenza. Tanto che anche mister Lucarelli, che non ha mai parlato di arbitri se non tessendo le lodi per gli sforzi compiuti dai fischietti di categoria, ha dovuto nel postpartita commentare una conduzione di gara non adeguata. In particolare, aggiungiamo noi, il metro di giudizio è parso non omogeneo e sicuramente non favorevole alla Ternana. Una domenica da dimenticare, per Di Graci di Como. 

Sezione: News / Data: Dom 10 gennaio 2021 alle 22:30
Autore: F T
Vedi letture
Print