La Ternana fa visita alla Cavese nell'anticipo della diciannovesima giornata del campionato di Serie C. La squadra di Gallo, tolto lo scivolone di domenica contro la Casertana, è reduce da un buon momento, che ha consentito ai rossoverdi di salire al terzo posto in classifica e a meno uno dalla seconda piazza. Discorso completamente diverso per i campani che sono alla ricerca della vittoria che manca da due giornate. Un successo che potrebbe aiutare i metelliani ad allontanarsi dalla zona retrocessione. Ma passiamo alla cronaca del match giocato al Lamberti di Cava. Dopo sette minuti di studio si registra la prima occasione del match per la Cavese: sponda di Germinale per il tiro in corsa di Matera con la palla che non inquadra lo specchio. Passano pochi minuti e si fa vedere anche la Ternana in attacco con Partipilo che scarica per Salzano, il cui tiro al volo termina troppo alto rispetto alla porta difesa da Kucich. Gli uomini di Gallo cercano in qualche modo di creare problemi alla difesa avversaria, ma fino al 20' non si contano tiri verso la porta. Ma la squadra rossoverde cresce d'intensità con il passare dei minuti e crea un'ottima occasione al 25': bella giocata di Ferrante, l'attaccante calcia dal limite costringendo Kucich alla deviazione in angolo. La Cavese si salva, ma non può nulla alla mezz'ora quando un cross da dentro l'area di rigore di Damian sbatte su Favasuli, la cui deviazione spiazza l'estremo difensore di casa Kucich, che nulla può se non limitarsi a raccogliere il pallone finito in fondo al sacco. I salernitani si risistemano in campo, ma sono sfortunati perché intorno al 40' sono costretti ad effettuare un cambio forzato: fuori Matera per infortunio e dentro Russotto. Ed è proprio l'ex Napoli a rendersi subito pericoloso dopo il suo ingresso in campo: mette palla in mezzo ma Parodi è provvidenziale con un intervento col corpo. La Ternana prova a chiudere in attacco la prima frazione di gioco, ma sulla prima disattenzione subisce il gol del pareggio: Sainz-Maza pesca l'angolino basso alla destra dell'incolpevole Marcone (45'). 
I locali, galvanizzati dal gol, ci riprovano in pieno recupero con Nunziante: il suo tiro è potente, ma poco preciso infatti termina fuori seppur di poco. Termina così il primo tempo. La prima occasione della ripresa capita sui piedi di Russotto (entrato bene in partita) che al 7' calcia in diagonale con la sfera termina a lato. Al 12' brutta notizia per la Ternana: ammonizione per Suagher, il quale era diffidato e quindi salterà la prima del girone di ritorno contro il Rieti. Al 17' ospiti pericolosi con Salzano che la mette al centro per Marilungo che punta il difensore e calcia troppo debole tra le braccia di Kucich. Gallo prova a scuotere i suoi con un doppio cambio: al 18' fuori Marilungo e Salzano, dentro Vantaggiato e Defendi. Vantaggiato va subito in gol ma viene annullato per fuorigioco. Alla mezz'ora chance colossale per la Ternana di passare nuovamente in vantaggio: calcio di rigore fischiato per un fallo di Bulevardi su Ferrante, Partipilo lo batte ma si fa ipnotizzare da Kucich. Marcone nel finale protagonista con una super parata su El Ouazni. La Ternana cerca di sfondare nei minuti finali, ma la difesa della Cavese tiene botta e si chiude sull'1-1 la partita.

Sezione: Rassegna stampa / Data: Dom 15 dicembre 2019 alle 09:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print