IANNARILLI 6 nel primo tempo mai chiamato in causa, qualche piccola imprecisione negli appoggi ma nulla che metta in difficoltà i suoi compagni. Prende sicurezza e si avventura anche in dribbling, giusto per partecipare alla festa. L’unica indecisione nel secondo tempo, intorno alla mezz’ora, quando un tiro non irresistibile da fuori area poteva diventare una buona opportunità per i padroni di casa.

DEFENDI 6,5 il jolly della Ternana si dimostra sempre pronto ad ogni evenienza. Interpreta il ruolo di terzino come vuole Lucarelli: spinta e sovrapposizioni, senza dimenticare la fase difensiva. Più che prezioso, visto che finisce come terzino sinistro. Addirittura sfiora anche il 4-0: gli nega il gol una grande parata di Fasan, dopo la deviazione!

SUAGHER 6 l’attacco della Paganese non è mai ficcante: quando arrivano palloni dalle sue parti è difficile che si faccia trovare impreparato. Sale spesso in pressing alto e non disdegna l’approccio ruvido. Infatti viene ammonito. Ma sulla garanzia non si discute.

DIAKITE’ 6,5 fisicità strabordante, come sempre. Di testa sono quasi tutte sue. Mai in difficoltà, è stato il perno su cui ha ruotato la fase difensiva della squadra. Ha conquistato tutti nello scorso finale di stagione, ha conquistato tutti (e un contratto) nella preparazione estiva. Ora conquista tutti in campo.

MAMMARELLA 6,5 tornato in campo a tempo di record, la sua esperienza e la sua qualità fanno la differenza. Piazza cross interessanti, suggerisce traiettorie di passaggio, crea un’ottima intesa con Fulran e infatti la Ternana preferisce, almeno nel primo tempo, la fascia sinistra alla destra. (DAL 77’ RUSSO 6 entra lui, e non Laverone, per consentire a Mammarella di non stancarsi troppo dopo il recupero dall’infortunio. Mantiene la posizione, ma la partita era in ghiaccio da tempo)

DAMIAN 7,5 monumentale la sua partita, soprattutto nel primo tempo. Entra in tutti e tre i gol in maniera decisiva. Nel primo suggerisce il passaggio in profondità a Furlan (che poi fa l’assist), il secondo lo segna direttamente e nel terzo è decisivo il suo recupero altissimo del pallone per fare il break che porta al gol Falletti. Poi tanto altro: equilibrio in mezzo al campo, corsa e copertura (dal 82’ PROIETTI sv)

KONTEK 7 una bellissima conferma per il nuovo arrivo in casa rossoverde. Posizionato in mezzo al campo, ci crea un grande dubbio: ma è più difensore o centrocampista? Il suo tocco di palla è delizioso, così come la visione di gioco e il senso tattico. Sfiora anche il gol con un tiro da fuori area. Completo. unico nei nel secondo tempo quando cerca il tiro con il mancino in mezzo all’area sciupando una buona opportunità per la Ternana

PARTIPILO 6,5 ci mette un po’ prima di carburare e rimane un po’ ai margini della manovra all’inizio della partita. Poi si ambienta e cominciano i suoi numeri: strappi, dribbling e tiri in porta. Ma il gol non arriva lo stesso. Anche perché nel secondo tempo - ovviamente - la Ternana aveva meno ardore agonistico

FALLETTI 7 bentornato Cesarito! Di nuovo in gol, per un nuovo inizio, dopo quello che aveva regalato la salvezza della Ternana più di 1200 giorni fa. Sempre nel vivo dell’azione, conferma anche la sua crescita calcistica. Si sente più sicuro, si fa vedere, non ha paura dell’iniziativa personale. E quando crescerà ò’intesa con i compagni sarà ancora più decisivo. E che il campo fosse messo male non ce ne siamo neanche accorti (dal 66’ TORROMINO 6,5 giusto il tempo di entrare in campo e lancio a occhi chiusi per Raicevic. Poi cerca il gol con una bordata da fuori area, deviata in angolo. E’ obiettivamente un altro giocatore rispetto alla passata stagione: le motivazioni fanno la differenza)

FURLAN 7 inizia la partita a mille all’ora: le prime azioni arrivano tutti dalla sua parte. Non a caso confeziona l’assist per il gol che sblocca la partita: giocata in area e cross perfetto sulla testa di Vantaggiato. Cerca sempre di convergere per il tiro, cerca anche un calcio di rigore (che non c’era). A risultato acquisito rallenta (dal 77’ PERALTA 6,5 Appena 30 secondi in campo e tira in porta con un tiro strepitoso che chiama alla parata da fotografi Fasan. Anche lui, come Torromino è un’arma in più che consente a Lucarelli di avere non una panchina, ma una serie di titolari

VANTAGGIATO 7 l’apriscatole funziona ancora: mette a segno il primo gol in campionato della Ternana e dopo 8 minuti la gara è in discesa. Lucarelli alla prima punta chiede un triplo lavoro: prima aggressione, sponda per i compagni e fase realizzativa. Sarà un lavoro duro, ma Vantaggiato ha mostrato di saperlo fare (dal 66’ RAICEVIC 6 appena arrivato il transfer subito in campo per l’esordio in rossoverde, si presenta con centimetri e qualità, prova anche a timbrare il cartellinio: conclusione sporcata)

Sezione: Pagelle / Data: Sab 03 ottobre 2020 alle 16:57
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print