LE PAGELLE - Pettinari strepitoso, una squadra al top. Ledesma errori gravi, per fortuna senza conseguenze

 di Redazione TernanaNews  articolo letto 2481 volte
LE PAGELLE - Pettinari strepitoso, una squadra al top. Ledesma errori gravi, per fortuna senza conseguenze

ARESTI 6,5 non deve praticamente mai effettuare una parata importante, la Spal non riesce praticamente mai ad arrivare in area di rigore della Ternana. Quando ci riesce è per evidenti errori (vedi io gol) oppure i tiri vengono rimpallati ancor prima che arrivino in porta. Ma dà sicurezza al reparto, lo guida da dietro

ZANON 7,5 altra magistrale prova del terzino, forse meglio ancora che la scorsa domenica a Vicenza (dove aveva rischiato sul fallo da rigore su De Luca). Stavolta la partita è impeccabile. Inesauribile spinta, piede morbido, grande intesa con Falletti. Il gol dell'uno a uno nasce da un suo assist. E dietro non molla un colpo. Per fortuna - un periodo dell'anno - era uno di quelli da mandare via... gli va rinnovato il contratto. Per l'uomo e per il calciatore

DIAKITÉ 7 Floccari e Antenucci chi? Non sono riusciti a trovare un pallone giocabile. Lui e Meccariello dietro sono una coppia di fatto. La sua vigoria fisica è straripante e in mezzo ci ha messo anche qualche tocco di fino, avventurandosi in dribbling. Oggi gli è mancata la precisione sotto porta. Avversaria però

MECCARIELLO 7 vale lo stesso discorso fatto per Diakité. Questa Ternana prende gol solo se commette errori madornali. Altrimenti è diventata solidissima. E Meccariello è cresciuto insieme alla difesa della Ternana

CONTINI 7 tutti alla vigilia avevamo paura della possibilità che sulla destra l'attacco della Spal potesse far male. Per una questione di caratteristiche: Lazzari parte d adietro in velocità Contini avrebbe potuto soffrirlo. Lazzari non si è visto. Contini sì. Ed è uscito per crampi
(dal 30' st ROSSI 6,5 se la Ternana è uscita fuori dal baratro della retrocessione diretta lo si deve a professionisti come lui che pur non giocando praticamente mai non mollano neanche di un centimetro. Applausi)

COPPOLA 7 alle parole seguono i fatti, secondo la legge di Coppola. Titolare di nuovo e ha turato fuori un'altra prestazione delle sue. Tutta corsa e furore agonistico. Ha inseguito avversari per tutto il campo, ha morso caviglie e innescato contropiedi. Completo sia in fase difensiva che in fase di costruzione della manovra

LEDESMA 6 quando vinci una partita così non si danno insufficienze. Ma se non l'avessimo vinta Il capitano sarebbe stato da 4. Non per la gara che probabilmente é stata una delle migliori in rossoverde per intensità, lucidità e cattiveria agonistica quanto per gli episodi. Il suo errore poteva essere devastante quando ha di fatto regalato l'uno a zero ad Antenucci. Come poteva essere devastante (ma per la stagione) quel mani in area di rigore sul tiro di Finotto. In mezzo una partita di sostanze, ma le due parentesi non sono da Ledesma

DI NOIA 6,5 ha corso in continuazione, in mezzo, sulla fascia, nelle incursioni. Ha cercato il tiro senza troppa fortuna. Sempre aggressivo, ha permesso alla Ternana di avere il baricentro molto alto soprattutto nel primo tempo.

FALLETTI 7 devastante anche lui, gli è mancato solo il gol. I dialoghi con Pettinari e Zanon hanno spaccato in due la Spal, ha cercato sempre la verticalizzazione. Ha cercato il tiro, ha cercato i compagni, ha cercato di far vincere la propria squadra
(38' st VALJENT sv c'era bisogno di coprirsi e Liverani l'ha messo dentro)

PETTINARI 8 due gol e tutti a casa. La rivincita in 60 minuti. La sua rivincita personale. Quello che abbiamo detto di Rossi è vale al quadrato per lui. Era stato chiamato per recitare un ruolo da protagonista si è trovato molto più spesso di quello che avrebbe immaginato in panchina. Si è ripreso la scena in maniera magistrale. Due gol che ribaltano la gara e che regalano alla Ternana una prospettiva quasi insperata. La sua prima esultanza può esser facilmente compresa: l'importante è che si esulti!
(dal 15' st AVENATTI 6 entra di fatto per difendere il risultato. Diventa la calamita dei palloni. Non tira, ma troneggia)

PALOMBI 6,5 meno ficcante del solito ma non per questo meno importante.. ha provato a segnare anche lui, ma soprattutto ha fatto un lavoro eccezionale essendo il primo difensore della squadra. Sempre pronto a ripartire, sempre pronto ad inseguire ogni pallone