Marchetti di Sky: "Lodi ma non solo, ci sono altri grandi nomi. Quando arrivano? Serve tempo"

 di Redazione TernanaNews  articolo letto 3934 volte
Marchetti di Sky: "Lodi ma non solo, ci sono altri grandi nomi. Quando arrivano? Serve tempo"

È naturale che Carbone avrebbe preferito poterli allenare da subito per iniziare il lavoro con i nuovi nel più breve tempo possibile. Ma la Ternana è di fronte a un bivio, classico, del mercato. Prendo subito quello che mi serve o aspetto qualche giorno per continuare ad inseguire giocatori che sono decisamente di altra qualità? La società rossoverde pare aver imboccato la seconda strada. Abbiamo chiesto allora a Luca Marchetti di Sky, esperto di calciomercato (e ternano) non solo se ne sa di più ma anche se questa può essere la giusta strategia.
"È chiaro che poi dipende da come va a finire la trattativa. Se lo prendi certo che ne vale la pena. Ma generalmente anche se non lo prendi, soprattutto ad inizio mercato. Se c'è la possibilità di mettere sotto contratto un giocatore importante come Lodi, io aspetterei. Eccome".
Come sta andando la trattativa?
"Non è semplice. Lodi si sta allenando ad Udine fuori rosa. Prima deve rescindere il contratto con i friulani poi da svincolato vi immaginate quante richieste possa avere? Di sicuro c'è il Bari (piazza che punta da andare in serie A) ma di sicuro c'è anche la Ternana. E c'è in maniera concreta, con chanches di poter chiudere l'operazione. È in prima fila? No. Ma c'è ed ha argomenti convincenti, altrimenti sarebbe stata scartata sin da subito. Però ci vuole tempo: tempo per permettere a Lodi di svincolarsi e poi per trovare un accordo con la Ternana. Ma io per uno come lui, ribadisco, aspetterei".
Ma ci sono altri giocatori del genere, di questo calibro, che la Ternana sta trattando?
"Mi hanno assicurato di sì. Non sono a conoscenza dei nomi, ancora (ride, ndr). Cercheremo di lavorarci in questi giorni, ma mi dicono che l'idea è quella di prendere un grande giocatore per reparto. Uno pe esempio è Claiton dos santos del Crotone, difensore molto esperto e molto bravo. Poi posso dirvi uno che non viene...".
Cioé?
"Blanchard del Carpi. La Ternana lo ha chiamato, lui è in uscita. Ma ha uno stipendio completamente fuori dalla portata di tantissimi club di B, compresa la Ternana. Beato il Pisa che può permetterselo".
Ecco: il fatto degli stipendi non è un limite per la campagna acquisti invernale della Ternana?
"Su questo non credo si possa fare assolutamente nulla. La Ternana ha questa impostazione e bisogna farci i conti, ma questo non significa che il mercato non si possa fare. Lo testimonia Lodi, lo testimoniano gli altri obiettivi per il momento segreti. Di sicuro ci vuole pazienza, anche se capisco che la pazienza ora a Terni non ce l'ha nessuno, come è naturale che sia. Ma permettimi di dire una cosa...".
Prego...
"La Ternana per salvarsi deve fare un girone di ritorno da promozione o quasi. E per farlo deve avere giocatore importanti in rosa. Questo messaggio sembra sia stato recepito. Ora viene il difficile: chiudere la trattativa. Ma un mercato importante, alcuni tasselli giusti fra cui il ds al posto giusto non possono che migliorare la classifica. Quindi se serve una settimana in più, aspetterei. Il campionato riprende il 21, ancora un po' di margine c'è".
Ma delle altre trattative? Cosa sai?
"Beh... che Monachello è in trattativa, e a mio avviso è uno dei giovani attaccanti più forti in Italia, che lo stesso vale per Roberto Insigne e Vitturini, giovane difensore del Pescara. Che interessa un sondaggio è stato fatto per Salzano del Crotone. Poi fra poche ore sarà presentato Pagni, lui di sicuro ne sa più di me!".
E in uscita? È vero che va via Zanon, all'Entella?
"Al momento non mi risulta, sinceramente, nessuna trattativa, ma anche con altre squadre per Zanon. So che ci sono degli "scontenti" perché sono stati utilizzati poco che di fronte ad offerte possono andare via. Da Meccariello a Surraco, da Bacinovic a Sernicola. Ma questo veramente dipenderà dal mercato".
Quindi sei fiducioso?
"La situazione di classifica non è certo confortante, ma mi pare che le idee suo mercato ora siano piuttosto chiare e di un certo livello".