IANNARILLI 6 praticamente mai chiamato in causa, se non alla fine del primo tempo, sul colpo di testa di Baschirotto

RUSSO 6 tiene la posizione, adattato al ruolo, con grande disponibilità. Le poche volte che scende e accompagna l’azione, soprattutto nel secondo tempo, lo fa con efficacia (dal 18’ PROIETTI 6 sapere che ha recuperato e che è pronto per giocare, anche se per il momento solo per una mezz’ora, è certamente la più bella notizia della giornata)

SUAGHER 6 sempre più sostanza che forma e in un campo come quello contro la Viterbese non bisogna fare i leziosi. Nel secondo tempo risolve una situazione complicata in area

DIAKITE’ 6,5 croce e delizia della Ternana. E’ sicuramente un punto di riferimento dietro e si assume anche delle responsabilità. Purtroppo in queste responsabilità ci sono anche degli errori clamorosi, come quello che ha regalato la pallagol più grande del primo tempo a Rossi. Si sposta in attacco alla fine, per fare la guerra con i difensori avversari. Mossa riuscita, anche se non arriva il gol.

LAVERONE 6 appena arrivato subito, in campo molta disponibilità, anche a livello tattico. Corre avanti e dietro ed è l’unico terzino di spinta.

PAGHERA 6 in un centrocampo senza grande fisicità, con un campo estremamente pesante, cerca di fare quello che può. Nei primi minuti si vede il solito Paghera tutto corsa e assalti, poi piano piano la tenuta atletica scema e causa anche il problema alla caviglia esce alla fine del primo tempo. (dal 1’ st KONTEK 6 buona la prima, si dice in questi casi. Buttato nel vero senso della parola, ha dato fisicità al centrocampo della Ternana che ha infatti alzato il proprio baricentero. Ha tentato anche la conclusione in porta, senza fortuna)

DEFENDI 6 il tiro più pericoloso della partita arriva proprio dal suo piede dopo una bella azione sulla destra, ma copre bene Daga. Poi all’ingresso di Proietti si sposta come terzino destro. E anche in quella posizione ha continuato a spingere

FURLAN 6 il più in ombra dei trequartisti il primo tempo, pericoloso solo su calcio piazzato quando i suoi cross cercando i pescare in area i compagni (dal 28’ st ONESTI 6 dà freschezza all’azione della Ternana sulla fascia. Bisognava soprattutto fare legna e lui l’ha fatta

FALLETTI 6,5 bentornato Cesarito. Solo con un paio di settimane di allenamento, certamente con meno di 90 minuti in canna, ma con tanta voglia e tanta qualità. Sembra addirittura migliorato rispetto al Falletti che eravamo abituati a vedere. Più consapevole, più ficcante. Un paio di giocate fuori categoria. Il campo non paga e dopo un’ora ha la lingua di fuori e lascia spazio a Marilungo (dal 18’ MARILUNGO 6,5 non fa in tempo neanche a bagnarsi che gli capita subito l’occasione per passare in vantaggio: splendida torsione di testa e palla fuori di un soffio. Grande grinta e grande impatto con la partita. Il più vivace del secondo tempo)

TORROMINO 6,5 forse il più vivace degli attaccanti, quello con più idee e più sprint. Ci prova in tutti i modi: rovesciata, tiro da fuori, punizione. Ma non riesce mai ad essere pericoloso, nonostante la grande volontà (dal 44’ st PERALTA sv)

VANTAGGIATO 6 è praticamente solo sballottato in mezzo ai giganti della Viterbese. Le palle alte non riesce a prenderle, basse non possono arrivare per via del campo pesante e delle pozzanghere. Lotta e combatte, ma è difficile in queste condizioni. Ha anche lui una grande opportunità ma non è riuscito a sfruttarla, non per colpa (solo) sua.

Sezione: Pagelle / Data: Dom 27 settembre 2020 alle 19:30
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print