LE PAGELLE - Una bruttissima Ternana, non si salva nessuno

17.03.2018 17:40 di Redazione TernanaNews  articolo letto 1516 volte
© foto di Federico Gaetano
LE PAGELLE - Una bruttissima Ternana, non si salva nessuno

SALA 5 stavolta la partita di Sala non è affatto perfetta. E’ sembrato insicuro sulle uscite alte, non è riuscito a garantire quella sicurezza che invece finora aveva fornito ai suoi compagni di reparto. Troppe palle respinte, qualche errore di posizionamento. Difficilmente, in realtà, avrebbe potuto fare di più sui gol presi, ma la sua partita è stata in linea con quella della squadra

VALJENT 5,5 da terzino sappiamo che non è il suo ruolo, ma stavolta era una necessità più che una scelta. Chiaramente non spinge, ma anche in fase di impostazione è meno preciso che in altre circostanze. Anche quando si tratta di chiudere non è perfetto, tanto che Mignanelli, prima di uscire, riesce a confezionare diversi cross pericolosi in area di rifore

RIGIONE 4,5 per Rigione è stato un pomeriggio difficile, probabilmente il più difficile da quando è a Terni. In occasione del gol dell’1-0 viene beffato sul tempo da Padella (che lo aveva bruciato anche in occasione del gol annullato), Lores Varela lo punta in occasione del rigore (generoso) concesso da Abbattista. Purtroppo protagonista in negativo della partita

GASPARETTO 6 il gol dell’illusorio e momentaneo pareggio lo salva dall’insufficienza. Un gol di carambola, fortunoso, ma comunque aveva permesso alla Ternana di rimanere a galla. Soffre comunque gli inserimenti dei centrocampisti avversari, non solo Monachello

FAVALLI 5 fra i difensori è quello che ha licenza di offendere, seppur debba controllare Mogos 8che alla fine è stato uno dei migliori in campo). Non riesce a soddisfare la richiesta del suo allenatore: spinge molto, ma con poca lucidità.

DEFENDI 5 primo tempo da dimenticare, cresce nella ripresa, non abbastanza per risultare determinante. Cambia spesso ruolo a testimonianza della sua grande duttilità tattica ma in nessuno dei tre (interno di centrocampo, esterno di centrocampo, esterno di attacco) è ficcante e decisivo

BORDIN 5 partita decisamente sottotono. Subisce la grande vigoria fisica degli avversari, non riesce ad essere lucido nella riproposizione della manovra, più falloso del solito in fase di recupero palla. Va detto che non è aiutato neanche dai compagni che difficilmente si fanno trovare liberi
(dal 1’st PIOVACCARI 5,5 prova a correre lì davanti, ad essere punto di riferimento. Si presenta al pubblico ascolano con il gol annullato per un fallo, prova comunque a lottare lì davanti. Esce in barella per un violentissimo colpo con Agazzi: in bocca al lupo innanzi tutto)

SIGNORI 4,5 mezzo punto in meno per l’espulsione figlia del nervosismo nel contesto di una partita in cui l’ex Venezia non è mai riuscito a ingranare. Il rosso – che di per sé non sposta nulla nell’economia della partita – peserà nella prossima, posto che la prossima abbia ancora un significato così importante dopo la sconfitta rovinosa di Ascoli. Da uno della sua esperienza però ci aspettiamo sempre qualcosa in più, non qualcosa in meno

TREMOLADA 5 impalpabile per quasi tutta la partita, paradossalmente meglio da centrocampista centrale che da trequartista. Prova qualche imbucata delle sue, per lanciare nello spazio gli attaccanti ma non obiettivamente non basta. Il centrocampo della Ternana viene letteralmente mangiato da quello dell’Ascoli

MONTALTO 5 probabilmente non doveva uscire lui: protagonista inconsapevole della barzelletta della settimana, forse della stagione. Ma fino a quel momento di certo non aveva brillato. Forse non sarebbe dovuto uscire ma se ci fossero state più sostituzioni a disposizione sarebbe toccato comunque a lui. Si è mangiato un gol clamoroso, non certo da Montalto
(dal 37’ pt REPOSSI sv sinceramente pur avendo giocato un’ora abbondante non ce la sentiamo di dare un voto a questo ragazzo, esordiente in categoria, anzi esordiente nei professionisti visto che finora aveva giocato soltanto nei dilettanti, buttato nella mischia. Ha certamente cercato di fare il massimo. Purtroppo non è riuscito neanche a fare un passaggio giusto in sessanta minuti)

FINOTTO 5 evanescente, non è mai riuscito a tirare in porta, mai ad essere pericoloso, mai a far strappare la squadra, mai a farla respirare. Era giusto confermarlo dopo la buona prestazione (con gol) di La Spezia. Ma ha tradito completamente le attese
(dal 23’ st FERRETTI 5,5 diligente nel presidio della fascia destra, quando entra. Ma avere sulla propria catena Repossi, non lo ha aiutato certamente: né nella costruzione, né in fase di copertura)