LE PAGELLE - Sono i “vecchi” a steccare: Diakité a vuoto, Vantaggiato sbaglia il rigore. Bifulco cambia la Ternana, Pobega in crescita, Fazio Duracell

12.12.2018 21:04 di Ternananews Redazione   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
LE PAGELLE - Sono i “vecchi” a steccare: Diakité a vuoto, Vantaggiato sbaglia il rigore. Bifulco cambia la Ternana, Pobega in crescita, Fazio Duracell

IANNARILLI 6 da la sensazione che sui due gol presi poteva fare di più. Il bello è che altre conclusioni pericolose dalle sue parti è difficile che arrivano, anche se in qualche circostanza i suoi compagni ce la mettono tutta pur di soffrire
HRISTOV 6 la sua velocità è la caratteristica che lo ha fatto diventare titolare. E per non perdere gli altri due De Canio si piega alla difesa a tre. Non è certo lui a deludere...
DIAKITÉ 4,5 ci dispiace ma il primo “traditore” della serata è lui, forse quello con le responsabilità maggiori. È il centrale della difesa rossoverde, quell intorno al quale dovremmo arroccarci. Purtroppo è il primo a franare in occasione del raddoppio che psicologicamente ha tagliato le gambe alla Ternana. Come se non bastasse altre disattenzioni (salvate dai compagni di squadra) e le solite sortite offensive che non producono che confusione. Nessuno vuole metterlo in discussione, ma un Diakité così non serve a nessuno, quando sappiamo benissimo invece che sa fare la differenza.
BERGAMELLI 6 centrale di sinistra, prova ad impostare lui, quando vede Diakité in difficoltà. Prova a tamponare, costretto ad uscire per infortunio e con il suo cambio la Ternana torna al 433 (dal 45’ BIFULCO 7,5 la domanda obiettivamente è perché non 433 da subito e non subito lui che è stato uno dei più positivi dell’ultimo periodo. Segna e si guadagna il rigore del possibile pareggio, da la scossa alla Ternana, suona la carica. È decisamente il più in forma dei rossoverdi)
FAZIO 7 è uno dei più positivi, anche nel primo tempo. Colpisce lui uno dei pali della Ternana, è lui a recuperare a un errore di Diakité. E lui sulla fascia fa avanti e indietro senza sosta, qualunque sia il suo ruolo. (dal 92 FREDIANI sv non poteva certo far nulla in 3 minuti...)
FURLAN 5 se la scorsa settimana era stato uno dei più positivi, proprio nel ruolo di mezz’ala, stavolta non riesce ad essere continuo e propositivo. Succede, ma in partite come queste pesa (dal 60’ GIRAUDO 6,5 entra e prova a dare dinamismo, spostando Pobega sulla destra. Si guadagnerebbe un rigore solare, ma l’arbitro sorvola...)
ALTOBELLI 6 il suo ruolo è quello di fare da frangiflutti davanti alla difesa. Non è nelle sue caratteristiche far girare il pallone, non chiedeteglielo. Detto questo può crescere, ci mancherebbe. Ma non aspettatevi Pirlo (o Vives...)
POBEGA 6,5 nella prima parte della gara, sembra il più timido di tutti. Poi invece comincia a crescere con grande vigoria atletica e con buone idee anche per lo sviluppo dell’azione. È uno dei più positivi, alla fine, arriva anche un tiro che avrebbe meritato miglior fortuna.
LOPEZ 5,5 nella serata in cui “steccano” gli esperti, stecca anche lui. È sempre molto regolare sulla fascia, ma la quantità non deve essere confusa con la qualità. Stavolta molto più impreciso del solito, anche sui calci piazzati (vedi la combinazione con Vantaggiato).
MARILUNGO 5 ridateci Marigol, quello che ogni giornata la metteva dentro. Questa versione non ci piace, è fuori dall’azione, non riesce ad essere incisivo, non riesce a saltare l’uomo, ma quello che è peggio è che è difficile vederlo tirare. Se la Ternana non riesce ad essere pericolosa come vorrebbe di sicuro incide anche il momento poco felice del suo capocannoniere
VANTAGGIATO 5 meglio, molto meglio di Marilungo, ma purtroppo sulla sua coscienza grava il rigore sbagliato che avrebbe regalato alla Ternana il pareggio e poi chissà... era stato vitale, aveva provato qualche numero, aveva preso anche la traversa... ma ha “tradito” anche lui