E' mancato il gol contro l'Avellino. La Ternana ha creato tanto, eppure non è mai riuscita a buttarla dentro. Squadra troppo poco cinica quella rossoverde che, riesce a costruire molto, ma sotto porta fallisce. La partita contro l'Avellino ne è stata l'ennesima conferma. Le Fere hanno creato tante occasioni, ma alla fine sono uscite sconfitti per via dell'unico tiro in porta dei lupi. E' la legge del calcio, qualcuno potrebbe dire, gol mangiato e gol subito. Ma di questo passo la Ternana rischia seriamente di farsi male in un girone equilibrato dove non ti regala niente nessuno e gli errori si pagano a caro prezzo. 

Ternana che prende gol troppo facilmente, ma che fa anche fatica li davanti. Nonostante l'arsenale a disposizione di Gallo, le Fere in attacco non sono cattive e concrete come dovrebbero. I numeri lo confermano. 

Il miglior marcatore in campionato della Ternana è Partipilo con 3 gol segnati in 11 presenze e 554 minuti complessivi giocati. Un buon andamento del rossoverde che sta dimostrando di poter fare la differenza. 

Dietro a Partipilo c'è Marilungo con 2 reti. L'attaccante fermano ha giocato 10 partite per 488 minuti complessivi. Doppietta alla prima di campionato contro il Rieti, poi il vuoto. Troppo poco per un giocatore che in C dovrebbe essere molto più determinante e decisivo. 

Ecco il turno di Ferrante. 1 gol in 10 presenze e 588 minuti giocati. Ferrante è stato il giocatore più impiegato in attacco da Gallo, ma non è riuscito quasi mai a lasciare il segno. Un gol decisivo contro il Francavilla, ma tanti anche sbagliati clamorosamente, l'ultimo proprio contro l'Avellino. 

Altra nota dolente è rappresentata da Vantaggiato. 1 gol in 7 presenze per 220 minuti giocati. La rete trovata contro la Sicula Leonzio e lo stato di forma ritrovato, hanno portato un certo ottimismo in casa rossoverde. Ma da Vantaggiato ci si aspetta di più, ce lo aspettavamo lo scorso anno e ancora di più in questa stagione partita però male per l'attaccante rossoverde. 

Resta invece fermo a 0 Torromino, 9 presenze per lo più dalla panchina per 315 minuti giocati. Il giocatore ha dalla sua parte il fatto di aver avuto poche chance di giocare interamente tutte le partite, ma anche quando chiamato in causa non è mai riuscito a lasciare la sua impronta. 

Capitolo a parte il giovane Niosi anche lui a 0 gol ma con solo 45 minuti giocati in due presenze.

Complessivamente sono 7 le reti segnate dall'attacco rossoverde poco meno della metà dei gol complessivi messi a segno dalla Ternana, 15 reti totali sempre parlando di campionato. Mancano i gol degli attaccanti, dei vari Ferrante, Vantaggiato e Torromino. Senza le loro reti la Ternana rischia di continuare sulla farsa riga della partita contro l'Avellino, creare tanto ma mancare di concretezza. Ma per vincere le partite, oltre ad avere una buona difesa, aspetto sul quale la Ternana deve lavorare, è necessario avere anche un attacco efficiente. Sulla carta nessuno potrebbe dire nulla, ma il campo, almeno per il momento, non è dalla parte dei rossoverdi. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 25 Ottobre 2019 alle 21:38
Autore: Stefano Bentivogli / Twitter: @sbentivogli10
Vedi letture
Print