Ieri sera, al termine della riunione fra AIC e Figc, la possibilità che la serie C disputasse la sua prima giornata questo fine settimana era ipotesi piuttosto remota, dal momento che non era stato trovato alcun accordo circa le liste a 22, il che avrebbe fatto propendere la Federazione verso il rinvio del primo turno. 

Tentativi di mediazione che, invece, sono andati decisamente in una direzione migliore questa mattina tanto che la situazione sciopero e rinvio sè del tutto risolta, scampando così il rinvio della prima giornata. AIC e Figc infatti hanno un accordo sul tavolo: liste non più a 22 ma a 24, con la possibilità di inserire elementi dal 2001 in avanti, ma soprattutto con l'autorizzazione a cambiare eventuali infortunati con giocatori tesserati ma rimasti fuori dalla lista. Le parti sono concordi che questo sia l'accordo migliore che sarà possibile raggiungere: la serie C può iniziare secondo programma. 

Nella trattativa è stata fondamentale proprio la mediazione della Federazione, dal momento che fino a ieri sera LegaPro e AIC non avevano trovato nessun tipo di intesa, fermo restando però che lo stato di agitazione dell'AssoCalciatori rimane in essere: durante l'assemblea della serie C dovrà essere ratificato tutto alla presenza di Gravina, ma se questo non dovesse accadere si sciopererebbe la prossima settimana.

La serie C è pronta a partire, si attendono soltanto i dettagli ufficiali che verranno forniti a breve da Figc e AIC.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 25 settembre 2020 alle 12:00
Autore: Marina Ferretti
Vedi letture
Print