Giusto il tempo di un sorriso, magari anche un brindisi per festeggiare la quarta cinquina stagionale e poi tutti di nuovo dentro il carro armato. D'altronde il calendario non consente a nessuno attimi di tregua. Nemmeno a questa Ternana che viaggia con il vento in poppa spedita verso la Serie B. Nemmeno quando il distacco dalle dirette inseguitrici è di +12 e +14, Avellino e Bari rispettivamente, e con una partita da recuperare rispetto alle stesse. 

Così oggi la Ternana si ritrova a 24 ore dal fischio d'inizio della sfida contro il Catania per iniziare a lavorare in vista della prima delle due trasferte consecutive. 

Domenica i rossoverdi sono attesi dal Foggia fresco di shampoo fatto dall'Avellino. I pugliesi hanno perso 4-0 contro la squadra di Braglia e forse anche per questo vorranno provare a rifarsi. Contro la prima della classe. 

Tanti sono i giocatori in casa Ternana attenzionati in questa prima giornata di allenamento pre Foggia. Da Mammarella che mercoledì è partito per la prima volta da titolare dopo il lungo infortunio a Proietti che, per ammissione di Cristiano Lucarelli nel post gara, non stava bene. Un problema che diventa meno pesante d'affrontare perché contro il Foggia ci sarà Palumbo. Il centrocampista ha finalmente scontato la giornata di squalifica. Avrebbe dovuto saltare la gara contro il Potenza ma il rinvio del match lo ha costretto a restare fermo contro il Catania. Ora che la squalifica se l'è messa alle spalle si candida per riprendersi una maglia da titolare in mezzo al campo. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 18 febbraio 2021 alle 15:00
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print