La Ternana domani il girone C del campionato. Lo fa con numeri da capogiro. +7 dalla seconda, 31 gol segnati in 12 partite, appena 6 incassati ed ha concluso ben 8 gare con la porta di Iannarilli inviolata.

Numeri da capogiro, anzi da invidia per i colleghi di Cristiano Lucarelli. Intanto l’allenatore rossoverde chiuso al sicuro nel suo “carro armato” se la ride mentre cerca di tenere al riparo da pensieri strani la sua squadra.

Per carità niente di particolare ma i complimenti che stanno piovendo in questi giorni potrebbero creare qualche problema di concentrazione. Giusto quindi tenere tutti concentrati sull’obiettivo finale.

Ma gli elogi ci sono com’è giusto che sia. La Ternana è prima senza se e senza ma. E quindi gli artefici di questo inizio di stagione così positivo si stanno meritando i complimenti dei colleghi.

Nelle ultime ore hanno parlato e bene dell’operato della Ternana due direttori sportivi che, dalla loro posizione hanno posto l’accento su un altro aspetto che non riguarda soltanto il campo.

Luigi Pavarese e Pasquale Logiudice hanno acceso i riflettori anche sull’operato della dirigenza perché se la squadra sta andando bene il merito è inevitabilmente di tutte le componenti rossoverdi.

La prima posizione è figlia dei gol di Partipilo e Falletti, della voglia di sacrificarsi degli esterni d’attacco, dell’aggressività dei centrali difensivi e della voglia di riscatto dei vari Defendi e Vantaggiato. Ma anche delle intuizioni tattiche di Lucarelli così come di quelle, in sede di mercato di Leone. Ma anche la società tutta non sta fallendo un colpo.

Oggi la Ternana è un orologio dal meccanismo perfetto.

Sezione: Copertina / Data: Mer 25 novembre 2020 alle 20:00
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print