Ternana - La difesa da reinventare e le possibili soluzioni

19.04.2019 17:00 di Marina Ferretti   Vedi letture
Ternana - La difesa da reinventare e le possibili soluzioni

La difesa della Ternana non versa certamente nelle migliori condizioni in vista della partita di domani contro la Giana Erminio, dal momento che le squalifiche di Bergamelli e Giraudo, e l'infortunio che continua a protrarsi di Hristov di fatto costringono Fabio Gallo a cambiare due dei quattro giocatori che nelle ultime uscite avevano composto il pacchetto arretrato rossoverde, anche con buoni risultati. Non avendo a disposizione nemmeno capitan Defendi, messo ko dalla distorsione al ginocchio rimediata a Fermo, l'allenatore delle Fere dovrà reinventare la difesa con gli uomini che ha a disposizione e con due possibili scenari in testa. 

Fermo restando che la coppia centrale del reparto difensivo rossoverde dovrà necessariamente essere composta da Michele Russo e da Modibo Diakité, che torna in campo dopo qualche settimana di panchina, quello che Gallo può variare restano i due esterni, terzino destro e terzino sinistro. Escludendo a priori la possibilità che Federico Mazzarani possa giocare sulla sinistra, dal momento che già si adatta a giocare a destra essendo nato come difensore centrale, ecco che un suo possibile impiego richiamerebbe la necessità di schierare Lito Fazio sulla fascia mancina, perchè fra i due è certamente quello che incontrerebbe minori difficoltà a giocare in quel ruolo. Se invece l'ex Trapani dovesse ricoprire il suo ruolo di terzino destro, ecco che da contraltare dovrebbe fargli Tommaso Pobega, che a sinistra ha dimostrato di poter giocare senza troppe difficoltà già in altre occasioni in cui questo slittamento in difesa si sia reso necessario. 

Cambiare il minor numero di interpreti possibili è il mantra di Gallo, che non vorrebbe sconvolgere un reparto tanto delicato e che si stava ben comportando proprio adesso, a tre dalla fine.