Nessun ultimatum ma la Ternana deve tornare a vincere

30.10.2019 16:00 di Stefano Bentivogli Twitter:    Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Nessun ultimatum ma la Ternana deve tornare a vincere

Obiettivo dichiarato per la Ternana, vincere il campionato. Non fa giri di parole Paolo Tagliavento nel comunicato diffuso in merito all’inibizione di un mese del direttore sportivo Luca Leone. Oltre a protestare per la decisione presa dal giudice sportivo, Tagliavento in nome della società, si aspetta una reazione dalla squadra dopo il passo falso contro l’Avellino e il pareggio di Vibo. La Ternana deve tornare a vincere, deve conquistare sei punti nelle prossime due partite contro Picerno e Paganese per riprendere la corsa verso la testa della classifica. Perché è lì che deve stare la Ternana, come ha evidenziato Tagliavento dichiarando che “la Ternana ha tutti i mezzi per lottare la vittoria finale”.

Vincere le prossime due partite per restare nella scia della Reggina prima in classifica. Non viene preso in considerazione altro ma questo non significa ultimatum: soltanto una reale presa di coscienza, un’iniezione di fiducia, saper incanalare la rabbia per i punti persi. La società infatti è sempre pronta a dare il massimo supporto all’allenatore e alla squadra, e ora si aspetta la riscossa dopo gli ultimi risultati deludenti. 

“La Ternana deve tornare ad essere quella di inizio stagione, deve tornare a fare punti e dimostratore il suo valore, il valore di una squadra all’altezza per vincere”, le parole di Tagliavento che è chiaro e diretto su quelli che sono gli obiettivi della Ternana e su quello che si aspettano i tifosi e aggiungiamo, quello che speriamo anche noi. Lottare fino alla fine con tutti gli strumenti a disposizione. Fiducia ad oltranza quindi: nella squadra e nel lavoro dell’allenatore, affinché le Fere tornino a recitare un ruolo da protagoniste.