Falletti a Radio Galileo: "Emozione mai provata, a Terni sono cresciuto molto"

 di Mattia Emili  articolo letto 2749 volte
Falletti a Radio Galileo: "Emozione mai provata, a Terni sono cresciuto molto"

La Ternana vince ad Ascoli grazie ad un gol di furbizia e astuzia da parte di Cesar Falletti e conquista una straordinaria salvezza. Al termine del match il fantasista uruguaiano ha parlato ai microfoni di Ivano Mari a Radio Galileo:

"Oggi è stata una partita molto dura, nel mio modo di giocare ne prendo tante ma il calcio è uno sport di contatto e fa parte del gioco. Non posso lamentarmi oggi. Abbiamo fatto un' impresa straordinaria, quasi unica, ci abbiamo ceduto e siamo stati ricompensati. E' una sensazione bellissima, mai provato nulla del genere. Il gol? Sapevo che il portiere era un esordiente e si prendeva sempre dei rischi, io ho continuato la corsa e sono stato fortunato a segnare.

Il futuro? Si parla dell Atalanta ma io non so ancora nulla. Voglio riposare e staccare la testa un attimo. Non so se rimarrò qua, il mio procuratore farà il possibile per me. Da quando sono a Terni ho fatto un cambiamento molto importante in tutti i sensi. All' inizio giocavo poco, ma ho imparato i movimenti e con Breda ho iniziato a giocare più spesso. Sotto la gestione Liverani siamo migliorati tutti, sono felice per lui, si merita questa salvezza. Ringrazio lui e tutti quelli che hanno lottato con noi. Fare un gol cosi' importante non capita tutti i giorni e mi è venuto spontaneo andare sotto la curva, è stato bello che anche Felipe abbia segnato".