AlbinoLeffe-Ternana - Parla il dg Farina: "C'è voglia di rialzarci"

12.02.2019 14:00 di Marina Ferretti   Vedi letture
Fonte: albinoleffe.com
AlbinoLeffe-Ternana - Parla il dg Farina: "C'è voglia di rialzarci"

Non è stato mister Marcolini a parlare alla vigilia di AlbinoLeffe-Ternana, bensì Simone Farina, direttore generale degli orobici, che ha parlato della volontà (ma anche della necessità) dei suoi ragazzi di rialzarsi in fretta. A riportare le parole del dg è il sito ufficiale dei lombardi. 

"È un momento difficile e lo sappiamo. I risultati positivi delle squadre che stanno lottando per la salvezza e un'altra sconfitta maturata a seguito di una gara comunque ben giocata di certo non aiutano, ma siamo pienamente consapevoli che tutto dipende da noi. Vogliamo dimostrare - dice Farina - di non meritare la posizione che ricopriamo e per farlo i ragazzi stanno continuando a lavorare con il giusto atteggiamento. Il nostro è un gruppo unito, determinato e di valore e la gara di domani è la giusta occasione per dimostrarlo". E poi continua: "Affrontiamo una squadra con una rosa che è un lusso per questa categoria, che non sta attraversando uno dei suoi migliori momenti, ma che nonostante questo è riuscita a pareggiare in svantaggio di due gol e in inferiorità numerica una partita ostica. Domani scenderanno in campo due compagini affamate di punti, che faranno di tutto per portare a casa l'intera posta in palio. Avremo bisogno del supporto di tutti”.

Infine Farina ha specificato quello che serve alla sua squadra per rialzare la testa: "Servono risultati e dobbiamo essere consapevoli di poterli ottenere contro qualsiasi avversario, perché valiamo sia come squadra sia come gruppo. Domenica mattina ce lo hanno ricordato anche i nostri tifosi, che si sono presentati al centro sportivo per supportarci e ribadire il loro sostegno nei nostri confronti. È stato un gesto importante e apprezzato. Crederci fino alla fine, lottare su ogni pallone, dare tutto per la maglia. Ripartiamo da questo, dall'unione tra tutte le componenti, dalla volontà condivisa di rialzare in fretta la testa”.