RassegnaStampa - Messaggero - La Ternana s'inchina al Bari

14.10.2019 09:00 di Ternananews Redazione   Vedi letture
Fonte: Messaggero
© foto di Federico Gaetano
RassegnaStampa - Messaggero - La Ternana s'inchina al Bari

La Ternana perde a Bari la vetta della classifica. Tanto rammarico per Galo e i suoi, una sconfitta che si poteva evitare visto gli errori commessi da Mammarella e soci che avrebbero potuto avere ben altro epilogo. L'episodio del fallo laterale che sarebbe stato della Ternana e su cui sono nate delle polemiche, sicuramente, ha condizionato la partita di Defendi e compagni che erano scesi in Puglia per giocarsi la partita.
In campo Furlan e due attaccanti e questo la dice lunga sul fatto che Gallo voleva uscire dal San Nicola con qualcosa in più della sconfitta. È stata comunque una gara equilibrata in cui la Ternana ha sempre cercato di giocare a viso aperto. In casa dei pugliesi squadra che vince e convince, non si cambia. Per la sfida alla Ternana mister Vivarini conferma il Bari vittorioso sette giorni prima sulla Cavese, continuando con la linea del 3-5-2. Unica eccezione il ritorno di Frattali fra i pali, dopo il pieno recupero dal guaio muscolare. Ancora Scavone con Hamlili e Bianco a centrocampo, Simeri confermato centravanti al fianco di Antenucci. Nella Ternana ci sono gli ex Suagher, Defendi, Salzano, Furlan e Partipilo, per il 4-3-1-2 di mister Gallo. E sono subito gli ospiti a farsi pericolosi: al 5' azione di Furlan sulla destra palla in mezzo con l'intervento della difesa barese che con affanno allontana la minaccia. Il Bari resta a guardare, la Ternana continua a macinare gioco. All'8' giallo per Sabbione per i padroni di casa che a stento riescono a contenere gli avversari. Furlan e soci hanno iniziato con il piglio giusto la gara, probabilmente preparata bene in settimana. Ospiti sempre nella metà campo dei pugliesi: uno, due angoli di seguito. Al 16' infortunio a Bergamelli che dopo due minuti torna in campo. Al 17' allaccio a metà campo su Partipilo, uno degli ex, poi giallo per Suagher e Hamlili. La partita è bella e le squadre si affrontano a viso aperto. Al 19' ci prova Antenucci, ma Suagher fa buona guardia. Giallo per Bergamelli al 29'. poi pericolo per la Ternana: Hamlili rimette il pallone sul secondo palo Simeri mette sul fondo. Alla mezz'ora tiro di Mammarella da fuori deviato dal Ferrante all'altezza del dischetto del rigore, para Frattali distendendosi sulla sua sinistra. Partita equilibrata con una Ternana propositiva ma che non riesce a sfondare e trovare la rete del vantaggio. Termina senza reti la prima frazione di gioco con la Ternana che ha tenuto bene testa al Bari ed in alcune ripartenze poteva essere più concreta. La ripresa inizia subito con un tiro dal limite di Simeri parato da Iannarilli. Ma è ancora la Ternana che presidia la metà campo avversaria. I pugliesi cercano le ripartenze.
Al 69' ammonito Vivarini, allenatore del Bari. Doppio cambio anche tra i pugliesi: escono Bianco e Hamlili ed entrano Hawa e Schiavone. E subito dopo arriva il raddoppio: Sabbione di testa su angolo batte Iannarilli. Nella Ternana escono Paghera e Parodi ed entrano Vantaggiato e Celli. Gallo vuole riaprirla, ma il Bari resiste. Si ferma la Ternana a Bari: è la tredicesima volta su 22 partite disputate.