Fabio Gallo già sta pensando al Bari che, dopo l'arrivo di Vivarini, è migliorato sensibilmente. Che quest'anno il rapporto con la tifoseria sarebbe stato diverso lo si è capito subito. Prima la corsa alla sottoscrizione all'abbonamento a prezzi popolari. Poi i due esodi consecutivi a Rieti. Nel secondo, valevole come prima di campionato, il presidente Stefano Bandecchi si è addirittura improvvisato influencer immortalando la curva Terminillo con i tremila sostenitori rossoverdi. Un'istantanea ripetuta il turno successivo al Liberati contro il Potenza. Se contro il Monopoli la squadra è uscita tra gli applausi, nonostante la sconfitta, l'apoteosi stagionale la si è toccata dopo il vantaggio di Mazzarani: «I tifosi sono stati fantastici evidenzia Gallo- perché hanno continuato ad incitarci. Capivano che in quel momento la punizione era eccessiva rispetto al gioco espresso». E dopo il triplice fischio entrambe le curve si sono strette attorno alla Ternana capace di una partita memorabile. Pure il presidente Stefano Bandecchi uscendo dal campo ha ricevuto consensi, nonostante fosse palesemente innervosito dall'atteggiamento del direttore di gara che, avendo ricevuto le lamentele di entrambe le squadre, ha praticamente accontentato tutti. 

Sezione: Rassegna stampa / Data: Mar 08 ottobre 2019 alle 10:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print