Forte coi deboli e debole coi forti. La celeberrima frase di Pietro Nenni, potrebbe se parafrasata, adattarsi a meraviglia, alla Ternana. La formazione di Fabio Gallo pur mostrando un livello di gioco dignitoso, quasi sempre piacevole, si sta caratterizzando per un fatto: quello di non riuscire a sopraffare le avversarie di prima fascia, quelle cioè che competono per la promozione in serie B. È vero che i rossoverdi rispetto alla Reggina hanno perso due partite casalinghe. Ma la differenza con la capolista sta, oltre che nel detenere l'imbattibilità, pure nel fatto di aver ottenuto punti sempre contro le dirette concorrenti. Non solo. La Reggina nel girone di ritorno avrà la possibilità di affrontarle tutte in casa. Un vantaggio, almeno teorico, che se sfruttato rischia di far decollare la formazione allenata da Mimmo Toscano una volte per tutte. I numeri parlano chiaro. 

Sezione: Rassegna stampa / Data: Mer 20 novembre 2019 alle 09:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print