Le pagelle della Ternana secondo quanto riporta Il Messaggero:

IANNARILLI 6.5 Anno nuovo vita nuova pure per il portiere che torna titolare risultando, almeno nel primo tempo, decisivo in un paio di parate. Sicuro 

PARODI 6.5 La sosta gli ha fatto bene. Accende il motorino spegnendolo solo dopo il triplice fischio del direttore di gara. Piace sia in fase difensiva che offensiva. Combattente

DIAKITE' 6.5 Forse in questo campionato si capirà se ha più vite lui che un gatto. Sta di fatto che, a parte una sbavatura su Ferri Marini che poteva costare cara, giganteggia, soprattutto di testa, nell'area rossoverde. Redento

BERGAMELLI 6.5 Udite udite, con l'accoppiata della scorsa stagione, i rossoverdi non subiscono gol. E questa volta, a ragione, bada più alla sostanza che all'eleganza. Determinato

MAMMARELLA 6 Probabilmente Gallo gli chiede di spingere di meno per garantire un apporto costante alla manovra della Ternana. Le modifiche tattiche sulle palle inattive si vedono, purtroppo che restano sempre inerti. Esperienza al servizio

PAGHERA 5 La generosità non sempre paga soprattutto quando si trasforma in confusione. Due occasioni da rete non capitalizzate, di cui una grossolanamente e soprattutto un paio di ammonizioni che oltre all'espulsione potevano costare care. Esagerato 

PALUMBO 6.5 La qualità c'è anche a Potenza. Giostra la manovra con intelligenza cercando gli inserimenti dei centrocampisti come Damian e Paghera e questo metto sotto scacco gli avversari. Efficiente 

DAMIAN 7 L'allenatore Gallo lo ha fortemente voluto e ieri finalmente si è capito perché. Sempre al posto giusto al momento giusto crea il panico, peccando in qualche circostanza di mira. Pericolo costante

PARTIPILO 6.5 Quando ha la palla al piede, diventa di una eleganza divina. Se riuscisse a concretizzare di più sarebbe incredibilmente perfetto. Raffinato 

FERRANTE 6 Meno incisivo del solito, latita nella finalizzazione del gioco, ma contribuisce con i suoi scatti a lasciare liberi gli spazi che vengono occupati dai centrocampisti. Arcigno

MARILUNGO 6.5 Meglio rispetto al recente passato in mobilità, corre, serve i compagni che però non trovano mai lo specchio della porta giusto. In crescita 

VANTAGGIATO 8 Dopo l'espulsione di Paghera, in tanti pensavano che bisognava difendere il pareggio. Invece il bomber si costruisce da solo un gol ancora una volta decisivo, il terzo, per le sorti della Ternana. Non sarà bello come Mel Gibson ma è l'arma letale.

Sezione: Rassegna stampa / Data: Lun 13 gennaio 2020 alle 10:00 / Fonte: Messaggero
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print