Una sfida che non offre solo una storica rivalità tra le due tifoserie, ma anche tanti incroci tra ex e vecchie conoscenze. Teramo-Ternana che si giocherà domani allo stadio Bonolis (ore 16, diretta RaiSport) porta in dote diversi spunti di interesse. Sarà la prima di tre sfide complicate per i biancorossi contro le formazioni più accreditate del girone (Ternana, per l’appunto, poi Bari e Reggina), ma riporterà anche a Teramo due ex della passata stagione: Mattia Proietti ed Alessandro Celli. Sta nei numeri, in particolare, l’importanza di Proietti nella Ternana seconda in classifica: il 27enne ha saltato tre gare di campionato per un problema muscolare, che fanno quattro se si considera che contro l’Avellino è rimasto in panchina. Con lui out la Ternana ha perso due match di quei 360’, mentre le Fere, con in campo l’ex Teramo, si sono fermati solo a metà settembre in casa contro il Monopoli. Se il regista ex Pescara è di vitale importanza, la stessa ne ha acquisito Celli che nelle ultime due gare ha vestito i panni di difensore centrale in coppia con Suagher nella difesa a quattro. Una nuova veste, dunque, rispetto a quella di semplice terzino sinistro, nella quale l’ex biancorosso sembra riuscire comunque ad esprimersi al meglio.

Sezione: Rassegna stampa / Data: Sab 16 novembre 2019 alle 12:00 / Fonte: Messaggero Abruzzo
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print