La Ternana segna il passo al Liberati sotto i colpi di un Monopoli che non ruba nulla, grazie a una prestazione ordinata nella prima parte e di grande efficacia e costanza nella ripresa, Uno shock per i tifosi rossoverdi che vedono interrompersi una serie aperta di 12 gare ufficiali senza ko, mostrando per la prima volta in stagione un lato un po’ più umano e vulnerabile. La pressione alta dei pugliesi è la chiave della gara: i pericoli maggiori sono tutti dalla parte di Iannarilli, reattivo sulla punizione di Jefferson e nel finale di tempo sulla girata di Giorno. Gallo prova a cambiare nell’intervallo inserendo Furlan, ma al pronti via Jefferson impegna nuovamente Iannarilli che nulla può al 3’ quando Fella addomestica la sfera col tacco e poi al volo lascia partire un fendente che rompe l’equilibrio. Gallo prova ancora a mettere mano alla panchina (e a correggere moduli), ma ad eccezione di una punizione di Mammarella che va a baciare la base esterna del palo c’è poco altro da raccontare. Gli ospiti amministrano e al 34’ chiudono i conti con Jefferson, bravo ad approfittare di un retropassaggio corto di Russo che sorprende Iannarilli.

Sezione: Rassegna stampa / Data: Lun 16 settembre 2019 alle 11:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print