"Schiaffo al calcio: né soldi, ne scommesse" scrive il Corriere dello Sport in prima pagina quest'oggi. Il decreto del Governo delude i club. Allarme in FIGC, si spera in un secondo provvedimento per betting e cassa integrazione. Tagli agli stipendi, un parere legale conforta la Lega di Serie A: dall'8 marzo non c'è l'obbligo di pagarli.

Sezione: Rassegna stampa / Data: Ven 10 aprile 2020 alle 10:00
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print