Il suo cuore di bergamasco batte forte. Chiuso tra quattro mura, in centro a Terni, il difensore Dario Bergamelli vive da solo mentre la famiglia sta ad Albino nel mezzo della bufera dell'emergenza coronavirus. «In questo momento vorrei stare con mia moglie, i miei cari e gli amici - confessa - però mi rendo conto che non si può. Dobbiamo proteggerci restando in casa, è quello che dico a tutti ed è la cosa giusta da fare, nonostante sia un grosso sacrificio».

Sezione: Rassegna stampa / Data: Sab 21 marzo 2020 alle 12:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print