Signori, colpevole innocente titola TuttoSport oggi in edicola. Di seguito un estratto dell'articolo.

"Questa è una storia brutta, lunga, anzi lunghissima e tremendamente complicata, una sorta di iperbole dell'assurdo che la giustizia italiana ha saputo creare. Dunque bisogna armarsi di santa pazienza per aver voglia di ripercorrere un film durato dieci anni e dal finale ancora sospeso. Perché Beppe SIgnori, non è ancora riuscito dopo quasi 4000 giorni a riprendersi la sua vita, quella di uomo del pallone, che a 43 anni, appena conseguito il patentino da allenatore, è stata stravolta dallo tsunami giudiziario legato all'inchiesta sul Calcioscommesse partita da Cremona. L'ex bomber è uscito totalmente pulito dalle accuse di frode sportiva e associazione a delinquere. L'avvocato dell'ex attaccante Patrizia Brandi: "Con Beppe pronti a batterci perché torni nel suo mondo: il pallone".

Sezione: Rassegna stampa / Data: Mar 13 aprile 2021 alle 12:00
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print