Incendiata la porta dell'abitazione dell'ex capitano del Foggia Federico Gentile. Il calciatore si trovava in casa con la moglie e i due figli, quando ha visto del fumo provenire dalla porta di ingresso dell'appartamento. Tutto è accaduto in piena notte, per riuscire a spegnere il fuoco sono intervenuti alcuni vicini di casa. Il centrocampista non è più il capitano del Foggia da inizio campionato, quando si è deciso di fare a rotazione tra i calciatori, dai più giovani agli esperti. E non è un caso, perché la scelta di togliergli la fascia è figlia della contestazione tra i tifosi e il club del presidente Roberto Felleca. "Mi dispiace per quanto è accaduto, ma voglio guardare avanti - ha detto l'ex capitano -. Sto pensando di alsciare Foggia, è un episodio molto grave che ha scosso me e la mia famiglia".

Sezione: Rassegna stampa / Data: Gio 03 dicembre 2020 alle 10:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print