"Posto l'ambizione del presidente Bandecchi, e la mia, abbiamo considerato una serie di indicatori. Prima di tutto, confermare alcuni giocatori reduci dalle precedenti annate non fortunate e cercare di arrivare ad acquisti animati dalla stessa voglia di riscatto. Ne abbiamo presi dal Livorno, per dire, altri dall'esterno come Falletti che già qui c'era stato. E ancora Peralta, Frascatore che era senza squadra. La motivazione era la benzina che volevamo comprare insieme alle doti fisiche. In C se corri forte e tato hai già fatto tre quarti del lavoro, se ci metti pure la qualità tecnica allora ti elevi sul resto": così Cristiano Lucarelli ha raccontato com'è nata la sua Ternana al Corriere dello Sport oggi in edicola. 

Sezione: News / Data: Mar 24 novembre 2020 alle 16:00
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print