Con la Ternana ferma in maniera obbligata, Avellino e Bari ne approfitto e, almeno per il momento, accorciano le distanze, con i successi esterni di Catanzaro e Castellammare, rispettivamente 0-1 e 0-2, che spiccano nella 28^ giornata del Girone C di Serie C. Come spicca lo 0-1 del Palermo a Catania firmato Santana con i rosanero in dieci. Opaco pari per il Foggia con la Vibonese, mentre a Casertana travolge 4-0 la Virtus Francavilla. In coda prezioso successo del Potenza, 2-1 sulla Turris. 

Vediamo chi sono stati i migliori della 28^ giornata del Girone C secondo TuttoC.com

PORTIERE

Pasquale Pane (Avellino): chiamato in causa in extremis a causa dell'infortunio di Forte, l'esperto estremo difensore non si scompone. Dà sicurezza al reparto ed è determinante con una parata monumentale su Curiale che preserva il successo degli irpini. 

DIFENSORI

Errico Altobello (Bisceglie): gioca un match oltremodo ordinato. Esclusa la rete del Monopoli, non concede molto altro agli avversari. In più è tra i più attivi nell'impostare l'azione nerazzurra.  

Alex Redolfi (Vibonese): il capitano rossoblu tiene con grande personalità il reparto, permettendo alla linea di respingere al mittente pressoché tutti i tentativi d'attacco del Foggia. 

Lorenzo Del Prete (Foggia): un'ottima prova dell'esperto difensore rossonero. Non solo non lascia praticamente spazio agli attaccanti avversari, ma dai suoi piedi arrivano tanti interessanti suggerimenti per i compagni. 

CENTROCAMPISTI

Francesco Vassallo (Monopoli): gara di spessore del centrocampista biancoverde, sempre nel vivo della manovra, sia quando c'è da proporsi negli ultimi trenta metri che quando c'è da raddoppiare in difesa. 

Mattia Sandri (Potenza): gara da ricordare per il talentino rossoblu. Gioca l'ultima mezz'ora e lo fa da giocatore navigato, facendo girare bene palla e, soprattutto, trovando il primo gol tra i professionisti che regala i tre punti ai lucani. 

Gregorio Luperini (Palermo): quando i rosanero restano in dieci, tenere la mediana è impresa difficile. Luperini però corre, lotta e mantiene la lucidità per inventare. Per poco non fa segnare Lucca e dai suoi piedi nasce il gol di Santana. 

Stefano Antezza (Paganese): rimedia un giallo a inizio gara ma la sua partita non ne viene condizionata. Non teme mai l'intervento rischioso che poi risulta sempre pulito, per contrastare al meglio le giocate della Viterbese. 

ATTACCANTI

Mario Alberto Santana (Palermo): a quasi 40 anni quella corsa togliendosi la maglia, come un ragazzino, è la cosa più bella della giornata di Serie C. L'argentino trova un gol monumentale, per sé e soprattutto per i rosanero. 

Luigi Cuppone (Casertana): c'è davvero poco da commentare sulla splendida tripletta che stende la Virtus Francavilla. Tecnico, rapido, con senso del gol. Assolutamente incontenibile. 

Manuel Marras (Bari): Cianci per un turno non segna? Ci pensa Marras, ben due volte. Mette al servizio della squadra la sua tecnica di categoria superiore, capitalizzando al meglio le azioni che crea prima con Lollo e poi con Antenucci. 

ALLENATORE

Giacomo Filippi (Palermo): fino all'ultimo il ballottaggio è stato con Massimo Carrera, che sta plasmando alla grande il suo Bari. Ma per mister Giacomo Filippi esordire da primo allenatore nel derby di Sicilia, trovarsi in dieci dopo mezz'ora e vincere con un gol del capitano Santana sembra una sceneggiatura da film. Adesso avrà l'arduo compito di ricompattare tutto l'ambiente ma lo spogliatoio sembra averlo già in pugno. 

Sezione: News / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 14:00 / Fonte: TuttoC.com
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print