Il futuro del calcio italiano è ancora oscuro e nebuloso, e appare sempre più probabile che la data della ripresa degli allenamenti, fissata per il prossimo 3 aprile, potrebbe slittare ed essere posticipata di qualche tempo, in attesa di capire quando l'epidemia da Covd-19 potrà considerarsi sotto controllo e quindi, potenzialmente, meno pericolosa di ora. 

In attesa di parlare in assemblea con tutte le componenti della LegaPro, il presidente Francesco Ghirelli ha parlato ai microfoni di trivenetogoal.it specificando che, al di la delle decisioni degli organi di governi e di quelli del calcio, sarà solo il virus a dire la sua su quando si potrà riprendere il campionato e la normale attività. Ghirelli, poi, pone l'attenzione anche sui danni subiti dalle singole società, che saranno maggiori di quelli stimati, anche per la stagione 2020/21: "Ci sarà il problema di riportare la gente allo stadio, la quale avrà una paura fisica di incontrarsi, per cui posso dire che io mi augurerei di ripartire domani, ma per quanto riguarda la realtà bisogna chiedere al virus quando si potrà ripartire".

Sezione: News / Data: Sab 28 marzo 2020 alle 16:00 / Fonte: trivenetogoal.it
Autore: Marina Ferretti
Vedi letture
Print