Da apripista ad una possibile decisione inedita nel mondo del calcio hanno fatto le dichiarazioni del ministro Spadafora che, parlando della possibile ripresa delle attività agonistiche, ha di fatto detto che non si tornerà in campo per gli allenamenti il prossimo 3 aprile e che, di conseguenza, i campionati calcistici non potranno riprendere eventualmente prima di maggio. Dichiarazioni, quelle del ministro, che necessariamente devono far pensare anche alla possibilità di non portare a termine la stagione, almeno non come da programma. 

All'ipotesi stop dei campionati con conseguente salto diretto alla prossima stagione apre anche il presidente dell'AIC Damiano Tommasi che, parlando coi colleghi di TuttoSport, non ha nascosto che potrebbe essere una strada percorribile in maniera seria, così come quella del taglio degli stipendi dei calciatori. 

Sezione: News / Data: Lun 30 marzo 2020 alle 14:00
Autore: Marina Ferretti
Vedi letture
Print