20 punti di distanza tra le due squadre con la Ternana che guida il plotone e i campani che stanno lentamente recuperando le posizioni migliori. Un dato di fatto ma non per questo Juve Stabia-Ternana può passare per una partita dal risultato scontato come dimostrano anche le difficoltà incontrate dalla squadra di Lucarelli nel recente 2-1 interno col Monopoli.

Da una parte la squadra di Padalino che anche nel recente recupero con il Foggia ha dimostrato di essere in netta crescita: 6 risultati utili consecutivi con 2 vittorie e 4 pareggi; dall’altra la capolista, unica squadra professionistica italiana ad essere ancora imbattuta che ha ripreso a vincere dopo l’intoppo interno con la Turris che ha interrotto la striscia di 12 vittorie consecutive. Se da una parte la Ternana ha bisogno di continuare a raccogliere punti per provare a scavare un solco ancora più netto (+8 sul Bari secondo), dall’altra i gialloblù hanno la necessità di consolidare la loro presenza nell’area playoff (ultima posizione utile occupata a +3 dalla Vibonese).

Statistiche alla mano l’ultima volta al Menti ha fatto festa la Ternana, era Serie B e tra i marcatori del match c’era quel Mirko Antenucci che da due stagioni sfida proprio i rossoverdi nella corsa alla promozione.

A conferma dell’imprevedibilità del risultato due dati chiarificatori: la Ternana ha il miglior attacco del campionato con 43 gol segnati la Juve Stabia vanta la miglior difesa con appena 12 gol incassati nelle 16 partite disputate (deve recuperare il match con la Casertana). Un bel faccia a faccia con la Ternana che potrà disporre nuovamente di Falletti (9 gol fin qui) e la Juve Stabia che ha scaldato a dovere i motori nel recupero di Foggia.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 15 gennaio 2021 alle 14:00
Autore: Alessandro Laureti
Vedi letture
Print