Stefano Bandecchi è un presidente fuori dal comune. Il numero uno della Ternana non si tira indietro se c'è da consolare, incoraggiare o in alcuni casi complimentarsi con i suoi ex tesserati. Tra questi c'è Ivan Varone retrocesso dalla serie B alla C con la Reggiana dopo appena una stagione tra i cadetti. 

Il centrocampista ha pubblicato un lungo post sul proprio profilo instagram:

"Nonostante abbia provato invano a scrivere qualcosa in questi giorni...
La delusione e l’amarezza non mi abbandonano.
Ci abbiamo provato, ci abbiamo creduto e ci abbiamo anche un po’ sperato che il nostro peggior incubo non diventasse realtà.
Purtroppo alle volte non basta il semplice desiderare per far sì che questa cosa si avveri.
Inutile dire che avremmo dovuto e potuto fare di più, inutile trovare giustificazioni che possano sembrare agli occhi di chi legge solo frasi già fatte per sentirci meglio e discolparci di un qualcosa di cui in gran parte ne abbiamo la colpa.
Diciamo che non serve né a noi e né a voi che ci avete seguito in ogni momento, in ogni lotta, in ogni goccia di sudore...
Siamo consapevoli di avervi ferito, siamo consapevoli che mentre un anno fa’ abbiamo colmato di gioia il cuore di tante persone al contrario quest’anno vi abbiamo regalato un dispiacere, una sconfitta, quella sconfitta che nessuno meritava.
Quest’anno lo abbiamo assaporato poco, non abbiamo trionfato in particolar modo.
Per forza maggiore ci è mancato il nostro dodicesimo uomo in campo e non abbiamo vissuto in pieno questa serie B conquistata e tanto dannata che ci ha lasciato del grosso amaro in bocca.
Mi sento di dire che personalmente ho cercato di mettere tutto me stesso in ogni attimo passato in quel rettangolo verde.
Ho cercato di non mollare mai, ho cercato di pormi un obbiettivo e di raggiungerlo affrontando ogni ostacolo.
Qualche volta ci sono riuscito, qualche altra volta sono inciampato nei miei stessi limiti ma mi è sempre bastato incrociare lo sguardo dei miei compagni per trovare una motivazione valida per rialzarmi e continuare a combattere.
Ho cercato in ogni attimo di onorare questi colori e tutte le persone che dal primo momento mi hanno fatto sentire uno di loro,uno di famiglia.
Nella vita si sa, alle volte si perde, altre si vince, qualche volta si piange per felicità, altre volte per delusione, ma io sono certo che se in ogni cosa che fai ci metti il cuore, in parte vinci sempre".

A queste parole hanno fatto seguito quelle firmate da Stefano Bandecchi che lo ha avuto come giocatore sia al Fondi che alla prima stagione in Ternana.

"Solo chi non combatte non perde mai , la sconfitta è secondo me l’inizio della vittoria , della gloria . La sofferenza spiana il successo . Lei è un grande combattente e oggi deve solo rammaricarsi di essere solo nella sconfitta come solo i grandi uomini sanno essere . Io la comprendo e le dico che il successo tornerà . Buona serata Varone ..."

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 14:00 / Fonte: Instagram
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print