La Ternana si prepara per il futuro. I lavori agli impianti di Sabotino proseguono nonostante il ritardo causato dal Coronavirus. Questa mattina la società ha organizzato una conferenza stampa in loco per illustrare lo stato dei lavori. 

“Devo ringraziare la Provincia perché ci ha supportato e aiutato, riuscendo a snellire tutta la parte burocratica consentendoci di avviare in tempi rapidi i lavori. Abbiamo investito quasi mezzo milione di euro per questo primo intervento. Nel tempo abbiamo in animo di farne altri”: ha dichiarato Paolo Tagliavento, vice presidente Ternana. “Quando sono entrato in società avevamo il settore giovanile sparso per tutta la città, a breve non sarà più così. A breve dunque il nostro settore giovanile avrà per i prossimi 25 anni una casa e, consentitemelo, speriamo anche per più tempo”.

Presente all’incontro anche il presidente della Provincia di Terni Giampiero Lattanzi, ente proprietario dell’impianto. 

“Ci tenevamo ad una conferenza in loco. È una scelta che ha un impatto importate sulla città. Andiamo a rivalutare un impianto sportivo che aveva problemi anche a causa del depotenziamento delle Provincie. Questa soluzione ci consente di dare due risposte: avremo un impianti a norma e qualitativamente importante, offriremo spazi sani ai giovani. In quest’area resta da valorizzare il vicino pattinodromo e l’area attigua. Per questo faremo a breve un nuovo bando. La volontà è di salvaguardare la pista essendo l’unica in Regione. Inoltre attraverso i fondi Miur andremo ad operare sulle palestre delle scuole così da poter tornare ad essere pienamente disponibili”.

“Questo sarà l’avanguardia dei campi sintetici bio - Andrea Della Sala, architetto responsabile del cantiere - Il campo è stato allargato per rispondere alle normative Coni così come i campi adiacenti che verranno dotati anche di spogliatoi. Le torri faro saranno riviste con luci a led. 

Gli interventi hanno riguardato anche la tribuna del campo principale, inoltre verranno realizzati anche i locali lavanderia e magazzino così che il settore giovanile potrà avere questo posto come casa. 

Se non ci fosse stato quello che c’è stato avremmo già finito. Contiamo di concludere tra un paio di mesi. 

L’unico neo di tutto l’intervento è lo stesso Tagliavento a sottolinearlo: “purtroppo per qualche centimetro in larghezza non potremmo utilizzare questo campo per le partite della Berretti o, in caso di riforma dei campionati, della Primavera. Potremmo giocarci solo nel caso in cui ci verrà concessa la deroga. Non dovessimo ottenerla penso che riparleremo con il Campitello per usare quell’impianto per le gare”.   

Non solo Sabotino ma anche Liberari: “ieri abbiamo avuto un incontro con il presidente Bandecchi nel quale abbiamo parlato di Stadio e nel corso del quale si è deciso di andare avanti con il progetto di riqualificazione. C’è l’interesse della Ternana, c’è quello del Comune ma c’è necessità di parlarne con calma e approfonditamente. Di sicuro se sarà, sarà un intervento importante”.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 28 maggio 2020 alle 11:50
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print