In attesa di tornare entrambi dalle vacanze, continua il dialogo, più che costruttivo, fra Lucarelli e la Ternana. Tanto che si sta ragionando anche sullo staff che l’ormai ex allenatore del Catania dovrebbe portare con sé a Terni, in questa nuova avventura.
Oltre a Lucarelli ci saranno: Richard Vanigli (allenatore in seconda) Pietro Spinosa (preparatore portieri), Alberto Bartali (preparatore atletico) e Ivan Francesco Alfonso (match analyst).

Vanigli (ex difensore del Livorno) e Alfonso, sono già nello staff di Lucarelli ormai da anni, dall’esperienza con il TuttoCuoio nel 2016. Con Vanigli addirittura il rapporto esiste dai tempi di Livorno, dove anche lo stesso Vanigli è stato una bandiera avendo giocato lì per 6 stagioni e per 192 partite, prima di passare ad Empoli (conquistando un’altra serie A). Stesso dicasi per Alfonso che poi ha seguito Lucarelli e Vanigli a Messina, Livorno e Catania.

A curare la preparazione dei portieri sarà Pietro Spinosa, (già suo collaboratore a Livorno nella stagione 2016-2017). Spinosa, con il contratto in scadenza a Livorno, nel corso degli anni è stato collaboratore di tanti allenatori importanti: da Donadoni a Panucci, da Mazzone a Colomba, da Breda a Franco Selvaggi a Osvaldo Jaconi, da Di Carlo a Foscarini, a Franco Varrella.
Pietro Spinosa ha lavorato principalmente a Livorno ma vanta esperienze anche nel Chievo, nel Castel di Sangro, Savoia e all’estero con il Pune City, con il Cluj e con l’Eupen.

E l’esperienza internazionale arriva anche dal preparatore atletico, Alberto Bartali. Ha lavorato anche lui a Catania, nella prima esperienza rossazzurra di Lucarelli, e durante questa stagione (anzi dal gennaio 2019) era al Galatasaray. Precedentemente aveva lavorato con Spalletti allo Zenit San Pietroburgo, dove ha vinto due campionati.

Mancano quindi le firme e poi la progettualità e la quotidianità da vivere. Ma la nuova Ternana sta già prendendo piede.

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 01 agosto 2020 alle 18:33
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print