Suonano piuttosto chiare le parole che, nella giornata di ieri, Stefano Bandecchi ha affidato alla sua pagina Instagram: senza le condizioni di sicurezza massima, la Ternana non tornerà in campo per terminare questa stagione. Il presidente rossoverde porta l'esempio di altri sport, come la pallavolo o il basket, solo per citarne due, che hanno deciso di fermarsi di fronte all'emergenza legata al Covid-19, mentre il calcio sta ancora cercando di capire se e quando si potrà tornare in campo, quando potrebbe volerci ancora un altro mese anche solo per poter riprendere l'attività sportiva. 

L'ipotesi del ritiro forzato e in completo isolamento non sembrerebbe convincere molto Bandecchi, che ha dubbi sulla possibilità che anche in questo modo nessun calciatore verrà contagiato o infetterà a sua volta qualcun'altro, arrivando persino ad ipotizzare di poter fare causa, nel caso ci sia obbligo di giocare, in caso di positività di un tesserato dele Fere: "Finché io rappresenterò la Ternana, se non mi danno i margini di sicurezza per scendere i campo, io sono pronto pure a fare causa e a chiedere un risarcimento se un mio giocatore dovesse infettarsi. Poi, in condizioni e margini di sicurezza effettivamente garantiti, allora la Ternana sarebbe pronta. Si tratta di giocare al calcio, che è una cosa bella e non è andare alla guerra".

Per vedere il video completo, https://www.instagram.com/tv/B-wbarZq3UG/?utm_source=ig_web_copy_link

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 10 aprile 2020 alle 15:00
Autore: Marina Ferretti
Vedi letture
Print