Torna a parlare di calcio il presidente della Ternana Stefano Bandecchi, di calcio che secondo l'imprenditore livornese non dovrà essere giocato, di calcio che all'estero si ferma definitivamente e che in Italia ancora stenta a prendere una strada chiara. Si riferisce, Bandecchi, alla decisione presa dal Belgio, che ha deciso di assegnare i titoli calcistici congelando la classifica com'è in questo momento e scegliendo di non tornare in campo: "In Italia si parla di tornare in campo a maggio, qualcuno evidentemente conosce il capobanda del coronavirus. Io personalmente, se a maggio sarà tutto finito, me ne andrò in vacanza", queste le parole del presidente delle Fere. 

Bandecchi parla di calcio, quindi, dice la sua sulla necessità di fermare definitivamente questo campionato e questa stagione, ma anche di calcio legato alla solidarietà e al senso di appartenenza: dal momento che molti tifosi hanno fatto presente che la città di Bergamo versa in condizioni molto più serie di Terni, il patron della Ternana e dell'Università Niccolò Cusano ha deciso di aiutare anche i bergamaschi. Bandecchi ha quindi annunciato di aver già autorizzato il bonifico di 50000 euro in favore della città dell'Atalanta, scegliendo così di portare un aiuto anche nelle zone più colpite dal covid-19. 
Ancora una donazione da parte dell'imprenditore, ancora una prova di vicinanza e umanità. 

(Per vedere il video di Stefano Bandecchi, cliccate qui)

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 02 aprile 2020 alle 15:50
Autore: Marina Ferretti
Vedi letture
Print