Dopo la sconfitta, Coppa Italia assicurazione sul campionato? 

“Coppa Italia da sempre ho detto che è una competizione a cui tengo. Passare il turno non sarà semplice. Il campionato è lungo e può succedere di tutto, cercheremo di rimanere competitivi in tutti e due i fronti”

Ci saranno novità di formazione?

“Ci saranno cambiamenti, non so quanti, ci sono comunque giocatori competitivi. Dovremmo recuperare il prima possibile per sabato”

Siena meglio incontrarlo in casa? “Partita secca storia diversa dalle altre. Devo pensare alla qualità della squadra. L’unica cosa oggettiva è che è un’ottima squadra”

Come è stata assorbita la sconfitta di domenica? 

“Ho parlato ieri alla squadra spiegando le mie considerazioni. Io mi baso sempre da quello che vedo, ho visto una squadra consapevole di non aver giocato come le altre, pur non giocando a ritmo alto non abbiamo concretizzato le 6/7 occasioni create. Domenica non c’è stata intensità però le conclusioni ci sono state”. 

Possesso palla della ternana difficile da vedere in Lega Pro...

“Può succedere che non riesci a dare intensità, però succede che non riesci a fare gol questo è il rammarico più grande”.

Con un pareggio nella prima frazione, sarebbe stata un’altra gara? 

“Sensazione è che si poteva recuperare da un momento all’altro ma non siamo riusciti a cambiare marcia. Difficile dare spiegazione”.

Gol presi da calci piazzati? 

“Dato su cui dobbiamo stare più attenti. Abbiamo iniziato a lavorare con il cartello su palle lontane perché per statura non siamo giganti. Marcatura è attenzione e tutti devono essere svegli per aiutarsi l’un l’altro. Le alleni ma in partita se non sei attento diventa complicato. Il peso del risultato è diverso, se perdi la marcatura è un errore individuale”.

Scelte per domani?

“Torromino non sta ancora benissimo, Celli botta alla caviglia ma andiamo via tutti. Domani farò delle scelte, ho soltanto un’idea ma nulla di concreto. Salzano ha ancora la ferita non chiusa anche per poterlo avere sabato".

Difesa, attacco e portiere. Domani Marcone o Iannarilli? 

“Portiere finto problema per me. Deciderò domani probabilmente Marcone ma non ho deciso. Iannarilli no ha fatto niente, è solo una scelta tecnica. Problema che non esiste”

Alla Ternana manca qualcosa. Si sta già parlando di mercato? 

“Non abbiamo ancora parlato. Leone sta pensando ma non ne stiamo parlando. Con la palla ancora in movimento non è corretto esternare il mio pensiero. Ne parlerò a tempo debito”.

Che squadra è il Siena? 

“Tecnica e con palleggio. Da affrontare con il piglio giusto e che gioca a calcio. Partita aperta e non con barricate”.

Da allenatore non ha vinto coppe. Stimolo anche a livello personale da tecnico? 

“Sono stimolato da sempre a vincere. Poi se vengono vittorie per avere titoli meglio. Ai quarti non può essere turno semplice bisogna preparala bene e lavorare bene”.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 10 dicembre 2019 alle 14:17
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print