Appuntamento con la conferenza stampa di vigilia per Cristiano Lucarelli che domani insieme alla sua Ternana affronterà il Potenza dell'ex Fabio Gallo.

Le difficoltà di trovare un campo pesante forse innevato con qualche assenza...
"Il campo è in sintetico e potrebbe essere meglio in caso di neve. Per quanto riguarda Defendi è a completa disposizione al 100%. Deciderò domani sulla base di tante cose. Sapevamo che non era un infortunio grave ma una semplice infiammazione che abbiamo risolto".

Che squadra è il Potenza, che squadra è diventata con il nuovo allenatore?
"La prima non era nemmeno in panchina. Ce li aspettiamo con il 4-3-1-2 e abbiamo preparato la partita pensando di giocare con questo modulo". 

Che atteggiamento si aspetta dal Potenza? Salzano può tornare a centrocampo?
"Quando giochi contro un 4-3-3 come è successo con il Palermo e la Casertana non è una novità che le mezze ali si alzano in verticale. Contro il 4-3-1-2 ci aspettiamo il movimento delle mezzali ad aprire e non ad andare sotto l'attaccante. Per quanto riguarda il discorso di Salzano contro la Casertana l'ho messo perché mi piace avere sempre 5 saltatori sulle palle inattive. La componente calci piazzati comporta il 70% delle partite nel calcio. Lui è un saltatore". 

Era o sarà?
"Era".

Potenza...
"La partita di domani mi preoccupa tanto per una serie di motivi che già conoscete. In più c'è stato il cambio di allenatore che porta sempre ottimismo e entusiasmo. L'esordio non è andato bene ma è difficile perdere due partite di fila in casa. Incontriamo un allenatore che conosce molto bene la gran parte del nostro gruppo. Conosce anche quelli che sono i difetti di alcuni nostri giocatori. Se poi ci mettiamo le incognite legate al tempo. Sarebbe bello essere ottimisti ma io resto dell'avvisso che dobbiamo temere ogni nostro avversario. Questo ci ha permesso di ottenere questi risultati".

Davanti potrebbe tornare Vantaggiato, resterà Raicevic o darà una chance a Ferrante?
"O magari gioco io... Vediamo. Dobbiamo dare continuità a quei ragazzi a chi ha sempre giocato. Non voglio inventarmi niente in questo momento che è decisivo al pari delle prossime 4 partite. Vuoi le trasferte, vuoi che giocheremo spesso ogni 3 giorni. Non è facile arrivare alle partite brillantissimi proponendo un gioco come il nostro che ti porta via tante energie. Una valutazione si potrà fare al termine di questo ciclo di partite. In questi mesi la squadra ha sviluppato dei meriti. Non ho mai regalato niente a nessuno. Domani convocheremo anche Celli. Oggi andare a fare delle scommesse, ipotizzare giocatori che sono stati fermi tanto tempo e partire avendo delle sostituzioni certe non mi paice. Oggi andare a fare lo Zichichi non è un argomento che mi appassiona".

Ritrova Gallo...
"Spero di avere più fortuna rispetto agli incontri precedenti: 3 pareggi e una sconfitta per me. Per ora non sono riuscito a vincere una partita contro Fabio".

Partipilo-Falletti...
"In mezzo al campo vanno d'accordo ma non solo loro".

Ad oggi la Ternana ha sempre trovato al chiave di lettura delle partite...
"All'inizio abbiamo avuto dei problemi con i campi pesanti e continuo a pensare che su un campo pesante questa squadra può avere dei limiti a poter produrre e proporre il tipo di gioco che è nel suo DNA. Ultimamente siamo riusciti a trovare, con armi diverse, le soluzioni anche su campi pesanti. Quando si asciugheranno i campo con i vari Falletti, Partipilo, Peralta, Furlan e Torromino potremmo avere un passo diverso". 

Il Presidente ha detto che la squadra sta facendo il suo e occhio all'Avellino...
"Io aggiungerei anche il Catania che ha due partite da recuperare e sta lottando per farsi ridare i punti. Ha obiettivi importanti. Ha rinnovato ottimismo con l'avvento di Tacopina. Si è molto rinforzata rispetto all'anno scorso. Dati alla mano se vince le due partite e gli venissero restituiti i due punti avrebbe lo stesso punteggio del Bari. E' una delle pretendenti per il secondo posto".

Ha suscitato curiosità un video nel quale lei e Bandecchi parlavate nell'intervallo della gara contro la Casertana. Cosa vi siete detti?
"Gli ho fatto i complimenti per il nuovo tagli di capelli".

Leone ha detto che è ancora presto per parlare di rinnovo di contratto essendo lei sotto contratto fino al 2022...
"Ha ragione. Ancora non ho dimostrato nulla. In questo momento andare a parlare di contratti senza aver raggiunto ancora l'obiettivo mi sentirei in difficoltà. Non è lunghissimo il periodo che manca da qui alla fine dle campionato. L'obiettivo è riportare la Ternana dove deve stare. Una volta che ci saremo riusciti, facendo tutti gli scongiuri, parleremo di quello che potrebbe essere il futuro". 

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 12 febbraio 2021 alle 09:20
Autore: Alessandro Laureti
Vedi letture
Print