Ormai sembra chiaro. Se la Ternana vorrà tornare in Serie B dovrà superare se stessa. Il destino ha scritto uno strano copione per la squadra rossoverde in questi playoff. La Ternana ha sempre incontrato squadre del proprio girone, contro le quali in campionato ha sempre faticato.
Contro Avellino, Catania, Monopoli e ora Bari la squadra di Fabio Gallo ha vinto appena una volta su 8 partite disputate. Questo significa che se la Ternana vorrà centrare l’obiettivo della promozione dovrà superare se stessa. Fino ad ora i playoff hanno fornito ai rossoverdi l’opportunità di riscattarsi rispetto a quanto fatto in campionato. 
L’Avellino è stata la prima vittima dei rossoverdi in questa seconda fase della stagione. In campionato la squadra di Capuano si era dimostrata bestia nera avendo battuto sia all’andata 0-1 al Liberati che al ritorno 2-0 la Ternana. Ma ai playoff i rossoverdi se ne sono sbarazzati con il minimo sforzo: 0-0 e passaggio del turno assicurato dalla migliore posizione in classifica.
Poi è toccato al Catania. Anche in questo caso alla Ternana è bastato pareggiare: 1-1 per andare avanti nella competizione sempre perché meglio piazzata in classifica. Però l’unica vittoria in campionato della Ternana contro le sue future avversarie nei playoff è arrivata proprio contro gli entei. 3-2 in casa all’andata e poi 0-0 al ritorno.
Step successivo il Monopoli. Altra bestia nera. All’andata in campionato i rossoverdi andarono in grossa difficoltà e persero per la prima volta (0-2) dopo 3 vittorie consecutive. Al ritorno le cose andarono leggermente meglio (0-0). Decisamente migliore il risultato del playoff: 0-1 per i rossoverdi e passaggio del turno deciso proprio da gol di Salzano. Perché se contro Avellino e Catania alla Ternana andavano bene 2 risultati su 3 a partire dalla sfida contro il Monopoli ai rossoverdi serviva e servirà soltanto un risultato per andare avanti: la vittoria.
Adesso c’è il Bari. All’andata al San Nicola i rossoverdi uscirono sconfitti 2-0 mentre al ritorno riuscirono ad ottenere un buon punto pareggiando 2-2. Risultati speculari a quelli ottenuti contro il Monopoli. E chissà se come contro la squadra di Scienza lunedì sera arriverà il terzo risultato mancante. Quello che tutto il mondo rossoverdi si augura. Battere il Bari significherebbe andare avanti nei playoff e dimostrare a tutti ma in primis a se stessi di essersi migliorati. E questo farebbe aumentare le chance dei rossoverdi di arrivare fino alla fine dei playoff.

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 11 luglio 2020 alle 13:00
Autore: Alessandro Laureti
Vedi letture
Print