Pare che a Terni sia scoppiata la febbre da Brignoli. Il suo arrivo a Terni sarebbe imminente, contratto firmato, visite mediche prenotate. Un tam tam quasi inarrestabile di voci che mettono in fibrillazione la tifoseria, dividendola anche sull’opportunità o meno.

Mettiamo subito le nostre carte sul tavolo: fra la Ternana e Brignoli non c’è stato alcun contatto. Tanto più che comunque il portiere dell’Empoli ha ancora un anno di contratto con i toscani e che quindi (eventualmente) bisognerebbe parlare anche con loro.

E’ vero che Brignoli potrebbe essere in uscita. L’Empoli, appena tornato in A (con Brignoli titolare) si sta guardando intorno e non esclude un cambio. Ma fra le richieste arrivate, a vario titolo, al portiere (quelle di B) c’è sicuramente il Perugia, il Benevento, il Crotone. Ma non la Ternana. E poi, immaginiamo, che Brignoli dopo essere tornato nuovamente in A, vincendo un campionato da protagonista, abbia voglia di confrontarsi ancora con la massima serie, o in un’altra società o giocandosela con chi magari nel frattempo dovesse arrivare a Empoli.

E’ anche vero che la Ternana sta cercando un portiere. Peraltro non con fretta. Nicolas poteva essere un’opportunità, ma non c’è l’urgenza di sostituire o affiancare Iannarilli, anche lui protagonista della promozione (quella rossoverde). Se dovesse capitare un’opportunità (Paleari, Colombi) la Ternana la prenderebbe in considerazione. Altrimenti ci potrebbe essere un investimento su un giovane (come Russo del Sassuolo, lo scorso anno all’Entella). Non Brignoli.

Insomma: anche se Brignoli può essere in uscita e anche se la Ternana è alla finestra per un portiere l’equazione non torna.
Nonostante a Terni Brignoli si sia trovato benissimo, nonostante sia un ottimo portiere. Ma la storia è finita. Le strade non sono destinate ad incrociarsi di nuovo.

Sezione: In Primo Piano / Data: Gio 24 giugno 2021 alle 22:20
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print