Fabio Gallo è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida della Ternana contro il Monopoli: "Defendi ieri ha svolto l'allenamento cosi come oggi. Proietti ieri si è allenato e poi ha fatto una parte specifica con me sui movimenti, è andato bene e anche lui si è allenato oggi. Salzano è venuto a trovarci con il gesso sul naso. La deve tenere una settimana, poi può usare la mascherina, spetterà a lui togliersi la paura. Spero che in 15-20 giorni possa essere a disposizione. Mucciante e Repossi non convocati".

Che partita sarà: "Dopo quella partita il Monopoli ha trovato buona continuità di risultati. E' una partita di cartello, la posta in palio è molto alta. E' una squadra che si è consolidato e ha dimostrato di essere forte".

E' l'unica squadra che vi ha messo in difficoltà: "L'ho rivista ieri, il primo tempo è stato equilibrato, poi il gol li ha messi in condizione di giocare di rimessa. Nel primo tempo l'abbiamo giocata nella loro metà campo, rivedendola è stata meno brutta a quello che ci ricordavamo. Eravamo meno brillanti, ma il gol loro li ha messi nella condizione di giocare la partita che avevano preparato. Ho guardato le loro ultime partite. Contro l'Avellino mi hanno dato l'impressione che non fossero in giornata. Con la Paganese hanno avuto occasioni ma la Paganese si è difesa bene. Fuori casa hanno fatto bene, a Catanzaro e Vibo hanno fatto una buonissima partita".

C'erano anche rigori negati, gol annullati e mancate espulsioni: "Le partite bisogna rivederle, ma a prescindere da quella partita, nell'arco della altre partite ha tenuto quasi il nostro passo. Hanno fatto bene come noi".

Ci si deve aspettare qualche cambio di formazione: "Si, tanti hanno giocato due partite di fila. Qualcosa cambierò, ho qualcosa in mente ma devo decidere".

Potresti cambiare anche sistema di gioco: "Ci abbiamo pensato ma lavoriamo sulla difesa a quattro".

Sul Monopoli in casa: "Giocano sempre per vincere. Ma sono le caratteristiche dei giocatori che li aiutano ad attaccare, a centrocampo, sugli esterni e in attacco hanno una coppia importante. Attaccano molto, fanno pochi pareggi per questo motivo. E' una squadra che gioca bene e ha le caratteristiche di una squadra vincente. E' un pò come se io dico alla squadra di andare a pareggiare, mi guarderebbero male. Non saprei come organizzare una partita da pareggiare con i miei giocatori, lo stesso vale per il Monopoli".

Come si limitano Giorno e Donnarumma: "Con un atteggiamento aggressivo che va oltre il modulo. Significa essere consapevoli della propria forza e della capacità di attaccare in avanti. Non dovremo lasciargli spazio".

Campionato completamente riaperto, se lo immaginava: "Mi immaginavo di giocare tutte le partite al massimo. Loro hanno sempre sei punti più di noi, devono sbagliare due partite. Abbiamo spezzato la sosta invernale per partire bene quest'anno, altrimenti avremmo avuto un calo di condizione. Speravo in un approccio e voglia di fare cosi come c'è stata".

Dove hai i dubbi più grandi: "Sia dietro che davanti, a centrocampo no. Bergamelli, Diakitè e Vantaggiato hanno giocato due partite di seguito, vediamo, ho dei dubbi. Potrei iniziare e tre e finire a quattro, la partita è lunga".

Come ha visto Furlan dopo il rinnovo: "Federico è a disposizione, è chiaro che il sistema di gioco attuale potrebbe penalizzarlo se nella sua idea non c'è quello di modificarsi come calciatore. Lui ha qualità per giocare con qualsiasi sistema di gioco e in tutti i ruoli offensivi. Deve modificare il suo modo di vedere il calcio. Il rinnovo non cambia nulla, non cambia il suo modo di essere. Lui deve cercare di sacrificarsi, l'ho chiesto ai ragazzi dopo la partita, tutti devono sacrificarsi con i problemi che abbiamo anche in mezzo al campo per arrivare all'obiettivo. La società è stata chiara, non arriva nessuno se non parte nessuno. Se qualcuno voleva andare via e ha rinnovato ora deve concentrarsi sulla Ternana e lavorare a testa bassa. Furlan deve giocare non esternamente, perchè abbiamo cambiato le strategie di gioco dato che non eravamo incisivi. Lui deve entrare, ho dato dimostrazione che di posti fissi sicuri non ce l'ha nessuno. Forse Mammarella ha giocato più di tutti. Furlan potrebbe essere una mezzala offensiva, ma deve fare anche la fase difensiva, il campo va coperto tutto. Questo è quello che chiedo a Federico ma a tutti, cosi come a Torromino che è una punta esterna e si deve modificare".

Come vedi la volontà della società di ripartire con quelli che ha in casa, con tutti questi rinnovi: "Quando hai fiducia delle risorse che hai all'interno della squadra le fidelizzi, la spiegazione che do è questa. Hai fiducia e le fidelizzo perchè voglio che siano alla Ternana per il futuro. C'è fiducia, è tangibile ne prendi atto. Io l'ho fatto. Ho avuto un attestato di stima da parte della società, una volta che rinnovo io era palese che avrebbe rinnovato anche il mio saff perchè io lavoro con loro. Lo stesso vale per i giocatori".

Come sta la squadra fisicamente: "Lo stesso vale per le altre squadre. Più avanti andiamo e peggio sarà, noi dovremo giocare di nuovo e le altre no la prossima settimana. Ma i ragazzi stanno bene, ieri abbiamo fatto qualcosa di diverso, hanno fatto lavoro di scarico, siamo concentrati sul recupero per poi fare un allenamento più intenso oggi".

Monopoli molto forte sui calci d'angolo: "Noi dobbiamo stare attenti a non perdere l'uomo".

Per i tre diffidati meglio prendere l'ammonizione in ottica Reggio: "Il pensiero ce l'ho anche io dei diffidati. Nel momento in cui dico a un giocatore di prendere il giallo viene fuori un macello, perchè la prende subito e dopo vivi la partita con l'ansia. L'importante è non prendere gialli stupidi, se uno toglie la maglia e prende l'ammonizione gliela saldo addosso. Se uno viene squalificato giocherà un altro, se c'è spirito di sacrificio e idea vincente si può fare tutto. Una partita fuori ruolo uno la può fare".

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 25 gennaio 2020 alle 12:30
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print