Erano tra i 13 arrestati di giovedì scorso nell’ambito della operazione della Polizia di Stato, “White Bridge”, che ha smantellato la rete criminale di spacciatori di droga ed estorsori che agiva da mesi a Terni.

Per due di loro - il 29enne riconosciuto come il capo del gruppo ed un 24enne ultras ternano, entrambi attualmente in carcere, accusati di spaccio ed estorsione il primo e di lesioni aggravate ed estorsione il secondo - la Questura di Terni ha disposto anche il DASPO che gli impedirà di accedere a qualsiasi impianto sportivo, rispettivamente per 10 e 6 anni.

I due arrestati erano, infatti, anche elementi di spicco delle frange ultras della tifoseria della Ternana Calcio; assidui frequentatori dello stadio, già in passato erano stati colpiti da DASPO per i comportamenti violenti commessi in occasione di incontri di calcio.

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 12 maggio 2020 alle 12:59 / Fonte: Questura di Terni
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print