Tempo di conferenza stampa in casa Ternana. Domani i rossoverdi saranno di scena in casa del Catanzaro. Questa mattina appuntamento con l'allenatore delle Fere, Cristiano Lucarelli.

Il rumore del nemico si è sentito nel carroarmato?
"Noi abbiamo il vantaggio di poter pensare soltanto al nostro campionato. Siamo concentrati solo su di noi. Non so cosa viene detto dalle altre parti. So solo cosa voglio io, la mia squadra e la mia società. Cosa vogliono gli altri non lo so".

Com'è la situazione in seno alla squadra?
"Siamo gli stessi convocati di domenica scorsa"

Cosa teme di più del Catanzaro?
"E' una partita dove non c'è bisogno che io stia qui a ricordare tutti i giocatori forti della rosa del Catanzaro. E' una squadra che da tre, quattro anni che il presidente sta facendo tutti gli sforzi possibili per ottenere la promozione. Per una volta non devo mettermi qui a convincervi tutti che domani sarà una partita difficile. Ma sarà una di quelle partite che fino ad ora ha sempre esaltato la mia squadra. Hanno vinto a Palermo e noi sappiamo quanto è difficile portare via un risultato positivo da lì".

Che tipo di atteggiamento si aspetta dal Catanzaro?
"Mi aspetto un atteggiamento di una squadra forte che può mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Proveranno anche loro a batterci ed è normale che sia così. Ma è anche un avversario che sa dove possiamo fargli male. E' una partita aperta ad ogni tipo di pronostico. Tra l'altro il Catanzaro è una squadra molto esperta nei reparti nevralgici. Dovremo avere la massima attenzione di sempre sapendo che si entra nel vivo, nell'ultimo terzo di campionato ed è arrivato il momento di spingere i motori al massimo". 

Vi potrebbe disturbare un ulteriore rinvio, ad esempio quello del match contro la Cavase?
"Penso solo al Catanzaro".

In settimana c'è stata la presentazione dello studio di fattibilità dello stadio, la squadra ne ha risentito?
"La squadra è concentrata sulla partita di domani".

La situazione di Proietti risente ancora del problema alla pianta del piede?
"Si senno' lo avrei convocato. Non so quanto tempo dovrà restare ancora fuori".

Questa Ternana vince perché si diverte o si diverte perché vince?
"Cinquanta e cinquanta".

Bandecchi ha detto se serve è pronto ad andare a giocare a Perugia...
"E' una provocazione io da lui mi aspetto sempre tutto. Sicuramente è un problema andrà risolto quello del campo di allenamento. Noi ci accontenteremo di un campo in erba con misure regolari".

Domani è previsto caldo...
"E' un bene ma sono previsti anche 6km/h di vento".

Il Catanzaro può essere la squadra più fastidiosa nella partita secca? Ad inizio della stagione ha parlato di mentalità. Soddisfatto di come è stato interpretato il passaggio dalla mediana a 3 a quella a 2?
"Per me il nostro centrocampo è a quattro per come ci difendiamo. Siamo molto compatti e sfruttiamo tutta l'ampiezza del campo. Massimo sacrificio degli attaccanti esterni. Si è trovato un equilibrio grazie alla disponibilità della batteria dei trequartisti".

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 10:00
Autore: Alessandro Laureti
Vedi letture
Print