Il 18 giugno per i ternani è una data particolare. Nel 1972 il 18 giugno ha segnato un evento, la promozione in serie A della Ternana.

La prima squadra umbra a salire nell’olimpo del calcio italiano. Era la Ternana di Corrado Viciani e di Giorgio Taddei, di Varo Conti e di tanti altri ternani, imprenditori e non, appassionati di calcio e di quei colori, il rosso e il verde, che divennero improvvisamente famosi. Il gioco corto di Viciani spopolava, le imprese delle “fere” raccontate in ogni latitudine. Furono giorni incredibili, inimmaginabili per i tifosi ma anche per quella parte di città meno coinvolta dalle imprese di Marinai, Cardillo e soci.

La vittoria sul Novara che sancì la promozione della Ternana fu vissuta con ansia ma anche con la certezza nel cuore che nulla e nessuno avrebbero potuto togliere quella gioia ai rossoverdi. E fu così: 3-1, partita dominata e festa fino al giorno dopo. Fu la festa di tutti perché tanti, tantissimi condomini si organizzarono: tavoli in strada, porchetta e vino a non finire. Fu l’esaltazione di una squadra fuori dall’ordinario, di una dirigenza che era figlia di una città rinata dopo le devastazioni della guerra. Un momento indimenticabile per chi ha avuto, come me, la fortuna di viverlo in diretta.

Sezione: In Primo Piano / Data: Ven 18 giugno 2021 alle 21:00
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print