Non era importante giocare bene. Mai come stavolta era importante vincere, per allungare a più 8. Avremo modo di dire cosa non c’è piaciuto dei rossoverdi in questa partita, posto che ci sia qualcosa che non sia andato bene. Il risultato copre tutto e ti fa uscire dallo stadio con un sorriso grande così.
Anche con un grande sospiro di sollievo a dire la verità. Ma la Ternana dei due capitani in funziona. Ci hanno pensato i due veterani a togliere le castagne dal fuoco che stava rischiando di bruciare la squadra. Poi ci hanno pensato anche Starita e Giorno, a dire la verità. A evitare che il Monopoli potesse portar via punti dal Liberati. Ma in una partita difficile, in cui i passaggi non riuscivano, in cui il pressing degli avversari ha messo seriamente in difficoltà la squadra, ci hanno pensato loro due.
Vantaggiato con una gara da trascinatore, sue le palle gol più pericolose, suo il tiro dal dischetto (e mai come oggi dire che segnare un rigore non è affatto scontato), Defendi con la solita grinta da capitano. E avrebbe meritato un grande voto anche se non avesse segnato.
Ora il Bari è a meno 8. Ed è un vantaggio considerevole. Anche se la Ternana non ha meritato. Forse potremmo dire che è la prima volta che la squadra porta via più punti di quanti meriterebbe per il gioco prodotto. O per i meriti degli avversari. Sicuramente più che contro la Vibonese. Ma oggi non è il caso di fare i sofisticati, non è il caso di stare a vedere come e quanto la Ternana ha giocato. Delle mosse tattiche (a nostro avviso ineccepibili) di Lucarelli.
Contava portare a casa i 3 punti. Perché il Bari aveva pareggiato ancora, perché pioveva e il campo non era facile, perché il Monopoli è sempre stato un avversario difficile per la Ternana (soprattutto con Scienza allenatore).
Ora si può pensare alla doppia trasferta con un pensiero in meno.
E questa partita può anche servire, anzi servirà, per tenere la testa dentro il carroarmato. Perché la Ternana qualcosa da questa partita dovrà imparare. Ma ci si penserà da martedì. Più otto e un altro passo in avanti in classifica. Per come si era messa in campo non è il caso neanche di stare a discutere

Sezione: Editoriale / Data: Dom 10 gennaio 2021 alle 19:35
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print