IANNARILLI 6,5 partita di concentrazione, capacità di leggere bene i tempi di intervento e di uscita. Non viene sollecitato spesso: la difesa lo protegge sempre in maniera efficace. E nel finale ci mette una pezza sull’ultima occasione di Ekuban

DEFENDI 6,5 uno dei più propositivi in campo, corsa, cross e cambi di campo (non tutti precisi) per allargare il gioco. Ma la sua continuità è impressionante e un paio di chiusure nel finale sofferto testimoniano la sua intelligenza tattica

KONTEK 6,5 sempre attento, pulito, efficace. Sempre concentrato. Non ha sbagliato un intervento, sempre provando a giocare il pallone

BOBEN 7 difficile vederlo sbagliare: si fa sentire, anche fisicamente (come dimostra il giallo) dal suo avversario. E si propone anche in avanti, soprattutto sui calci piazzati. Mette la muserola a Pere

FRASCATORE 6 parte molto timido, pensa più alla copertura che alla spinta, probabilmente anche per coprire le spalle a Torromino

PAGHERA 5,5 torna titolare, l’eccessiva foga gli fa commettere troppi errori, soprattutto in fase di impostazione, almeno nel primo tempo. Lamenta la mancata concessione di un calcio di rigore per una trattenuta su di lui. La trattenuta c’è, secondo l’arbitro non così vistosa (dal 55’ PROIETTI 6,5 con il suo ingresso il centrocampo rossoverde lievita. Non solo grazie alle sue giocate, anche grazie al risultato che si sblocca poco dopo)

PALUMBO 5,5 va ad ondate e quando decide di accelerare la Ternana si rende quasi sempre pericolosa. Ma anche lui commette qualche errore di troppo (dal 63’ SALZANO 7 neanche un minuto e sigla il gol che sblocca la partita. Ed è tutto suo. Di caparbietà, sgrullandosi di dosso l’avversario e inzuccando l’assist di Partipilo. Poi non fa certo rimpiangere Palumbo in mezzo al campo)

PERALTA 5,5 ordinato, cerca spesso il dribbling, ma non sempre gli riesce. Dovrebbe creare la superiorità numerica saltando il suo dirimpettaio, ma spesso si accentra. Non riesce a mettere la sua firma (dal 55’ PARTIPILO 7 pronti via si presenta con serpentina e assist per Torromino, poi la pennellata sulla testa di Salzano: peccato per il tiro alle stelle!)

FALLETTI 5,5 non è in giornata ma quando sgasa fa male, ci prova da tutte le posizioni senza però essere incisivo come vorrebbe. Sgomma, sgasa, sfiora il gol una volta per tempo (dal 73’ LAVERONE 6 entra e si sistema alto. Per garantire un po’ di copertura in più e per riprendere feeling con Raicevic)

TORROMINO 6 un primo tempo di grande sostanza, il più in vista della squadra. Reattivo, tonico, efficace. Non sempre nel tiro. Come nel secondo tempo quando spreca una chanches gigantesca (dal 63’ FURLAN 6,5 non fa in tempo ad entrare che la Ternana passa in vantaggio. Si propone sempre con intelligenza a sinistra. E con le sue sgroppate costringe il Francavilla in 10 gli ultimo minuti)

RAICEVIC 5,5 in una partita giocata sotto ritmo i movimenti e la stazza di Raicevic dovrebbero fare la differenza. Invece i palloni che gli arrivano stavolta non vengono puliti come al solito. E la doppia grande chanches che non sfrutta alla fine del primo tempo in una partita così è delittuosa. Nel secondo tempo, dopo il gol si scuote
 

Sezione: Copertina / Data: Mer 11 novembre 2020 alle 17:04
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print