Sala; Valjent, Gasparetto, Favalli; Defendi, Paolucci, Signori, Statella; Tremolada; Carretta, Montalto. Signori e signore ecco l’11 titolare dell’ultimo derby tra Perugia e Ternana. Quello tanto per intenderci del 2-0, 2-2, 2-3. Era il 22 aprile 2018 e la Ternana tornando a vincere al “Renato Curi” faceva un passo importante verso la salvezza in Serie B. Passo rimasto il solo e unico di un finale di stagione che condannò l’allora Unicusano Ternana alla retrocessione in Serie C.

Ma a distanza di tre stagioni che fine hanno fatto quei rossoverdi?

Andrea Sala ha difeso la porta dell’Arezzo in Serie C. Arrivato a novembre ha disputato 28 partite non riuscendo però ad evitare la retrocessione in Serie D dei toscani. Martin Valjent invece è diventato un punto fermo della difesa del Mallorca. Da tre stagioni in Spagna quest’anno ha centrato la seconda promozione in Liga collezionando 31 partite. Daniele Gasparetto ha giocato poco, appena 4 presenze in B con la Reggina dopo essere stato uno dei protagonisti del ritorno in B l’anno precedente della squadra calabrese. Infine, per chiudere il discorso con la difesa Alessandro Favalli… beh lui ha vinto il campionato di C con il Perugia: 20 presenze e un gol.

Nel centrocampo di quella Ternana l’esterno destro era Marino Defendi che dopo 3 anni si è riscattato con gli interessi. Quest’anno è stato l’anima della Ternana e schierato da terzino destro si è scoperto il miglior interprete della categoria. E gli altri? Andrea Paolucci è retrocesso in Serie C con la Virtus Entella pur avendo disputato 29 partite. Francesco Signori invece non ha giocato una sola partita essendosi ritirato dopo essersi svincolato dalla Sambenedettese alla fine della scorsa stagione.
A chiudere il centrocampo troviamo Giuseppe Statella che con 25 presenze e due gol ha contribuito alla salvezza della Vibonese nel girone C della Lega Pro, ovvero lo stesso della Ternana.

Passiamo adesso al reparto offensivo e iniziamo da Luca Tremolada che segnò in quella storica partita la rete del 2-1 dando animo ai rossoverdi. Storia curiosa quella del trequartista. A gennaio ha lasciato Pordenone per abbracciare Cosenza. Ebbene nonostante il suo apporto (21 partite e 5 reti) i calabresi sono retrocessi in Serie C proprio per mano del Pordenone che invece si è salvato in extremis. La stessa sorte di Tremolada è toccata a Mirko Carretta che del Cosenza è un punto fisso da due anni. In questa stagione ha segnato 5 reti in 35 presenze. E’ andata decisamente meglio all’Eroe di Perugia-Ternana 2-3. Adriano Montalto autore delle ultime due reti delle Fere, quelle del 2-2 temporaneo e del 2-3 definitivo. Prima parte di stagione in C con la maglia del Bari (13 presenze e 4 reti) poi il trasferimento alla Reggina in B dove ha giocato 16 partite segnando 6 gol e contribuendo alla risalita della squadra calabrese fino a ridosso della zona playoff.

Sezione: Copertina / Data: Mer 19 maggio 2021 alle 12:00
Autore: Alessandro Laureti
Vedi letture
Print