VITALI 6,5 esordio assoluto in campionato, un primo tempo senza particolari brividi (se non per il gol annullato per fuorigioco e per il palo): buona presenza e buona personalità. Un giusto premio per una stagione dietro le quinte. Subisce un gol nel secondo tempo, ma davvero non poteva farci nulla.

LAVERONE 7 garantisce la stessa spinta di Defendi e anche la copertura è sempre efficace, anche a fine partita. Come se non bastasse si ritrova un cioccolatino fra i piedi e realizza il 4-0, su gentile omaggio di Vantaggiato

SUAGHER 7 pomeriggio di assoluta tranquillità, insieme al suo socio, per un pomeriggio, Russo. Si palleggiano Bubas, senza avere problemi. Poi decide che era il caso di muoversi e di dare una scossa all’ambiente: prima stoppa un’iniziativa della Cavese, sul ribaltamento dell’azione va a segnare il gol del 5-1. Serve altro? (dal 20’ NDIR 6 si ricorderà il giorno del suo esordio in C: entra, è vero, a risultato acquisito. Commette una leggerezza in occasione del 2-6, ma è sicuramente vittima dell’esperienza e dell’emozione)

RUSSO 6,5 anche lui torna titolare: coppia inedita ma zero problemi. E sempre la solita personalità in fase di impostazione.

MAMMARELLA 6,5 re Carlo è sempre una garanzia, in qualsiasi partita si trovi. E’ uno dei pochi “titolari” in campo, è il primo che si mette in gioco. Sempre al posto giusto al momento giusto (dal 33’ CELLI sv con il risultato così ampio il suo ingresso serve più a dare “riposo” a Mammarella che per rinvigorire la spinta a sinistra)

DAMIAN 6,5 chilometri e qualità in mezzo al campo, inserimenti e palloni rubati. I centrocampisti della Ternana sono tutti di grandissimo spessore e questa è l’ennesima riprova

SALZANO 6,5 torna nel suo ruolo “naturale”, quello di centrocampista centrale. Grande gestione del pallone, belle palle invitanti per la batteria dei trequartisti, grinta e mobilità, per allargare il gioco.

PERALTA 7,5 realizza uno dei suoi soliti gol, alla Peralta. A giro sotto l’incrocio. Poi decide che non ne ha abbastanza e ne piazza un altro. E in una partita di tanti spunti, non sempre efficaci, ma sicuramente continui (dal 34’ FERRANTE sv vale per lui lo stesso discorso di Celli. Qualche voglia in più, per mettere un’altra firma sul tabellino)

FALLETTI 6,5 l’intesa con Vantaggiato c’è e si vede: prova scambi, veli, guizzi. Non c’è bisogno di accelerare perché questa Ternana gira che è una meraviglia, non solo dalle sue parti (dal 14’ PARTIPILO 7,5 voleva partecipare anche lui alla festa: lo fa nel modo più devastante, mandando in gol Peralta, per la doppietta personale dell’argentino, e con il gol del 7-2. Diciamo che non era una partita complicata, ma ha voluto incrementare il suo bottino. E ora sono 17: senza rigori e 10 assist)

TORROMINO 7 si danna su tutta la fascia, assist per il primo gol di Vantaggiato, un palo che ancora trema. Cerca il tiro da ogni posizione, ma anche stavolta non è fortunato. Avrebbe meritato il gol, si consolerà con l’ottava promozione della sua carriera, per il momento.

VANTAGGIATO 8 e anche il bomber arriva in doppia cifra. E potevano essere anche di più. Già nel primo tempo aveva realizzato la sua doppietta, impreziosita anche dalla rovesciata (ora Zampagna dovrà mangiare un ciuffo d’erba). Avrebbe potuto farne anche di più: ma la sua partita non sono stati solo i gol. Tante belle giocate, protezioni, sponde, triangoli. E’ in grandissima forma (dal 14’ ONESTI 6,5 ottimo impatto con la partita, bella falcata e buona personalità. Il risultato è acquisito, ma la voglia di mettersi in mostra c’è sempre)

Sezione: Copertina / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 16:59
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print