Attraverso i canali ufficiali del Picerno sono state trasmesse le parole del direttore generale Enzo Mitro che, in un lungo discorso, spiega cosa si aspetta dalla stagione in corso minata dall'emergenza sanitaria legata al Covid-19. 

Su tutto spicca l'incertezza per il futuro e l'impressione che il calcio giocato, per la stagione in corso, sia giunto alla fine: "Sono giorni difficili. Dico grazie ai nostri giocatori, sono stati costretti a stare lontano dalle loro famiglie fino a ieri. E' un momento difficile per tutti, non sapere cosa ci sarà nel futuro è veramente complicato. Parlare di calcio, in questo momento, è veramente difficile. Per adesso restiamo a casa, in attesa dei tempi migliori. Nella guerra conoscevamo il nemico, oggi no. Nessuno poteva immaginare tutto ciò. Dobbiamo stringerci virtualmente, sperando di sconfiggere questo nemico nel più breve tempo possibile. Ripeto, faccio fatica come tutti a parlare di calcio. Mi auguro che ci si possa rialzare presto, ma prevedo un futuro nero. I presidenti delle società sono imprenditori, hanno aziende a cui badare e che per ora hanno chiuso. Si parla di campionati che andranno oltre il 30 giugno, anche se il regolamento dice tutt'altro, classifiche congelate e campionati annullati... si dice di tutto e di più. Nessuno sa però cosa prevede il futuro, dobbiamo soltanto aspettare che tutto passi. Nessuno può dire però cosa succederà un domani. Il calcio, almeno per quest'anno, penso sia finito".

Sezione: Avversario / Data: Lun 30 marzo 2020 alle 15:00
Autore: Marina Ferretti
Vedi letture
Print