La Juve Stabia ha accolto nelle ultime ore l'ingresso nell'organigramma societario di Fabrizio Fabiani in qualità di club manager. Un cognome importante soprattutto in Campania. Infatti si tratta del figlio di Angelo Fabiani, direttore sportivo della Salernitana società di proprietà di Claudio Lotito presidente in A della Lazio. Questo ingresso ha suscitato molte perplessità a Castellammare di Stabia tanto che da più parti si è iniziato a paventare l'ipotesi che la Juve Stabia fosse diventata una società satellite, magari della Salernitana. 

Così oggi, al termine della conferenza stampa dell'allenatore Pasquale Padalino ha parlato Giuseppe Langella, socio di maggioranza della Juve Stabia insieme al fratello Andrea.

"La cosa che più mi è dispiaciuta sentire in questi giorni è il fatto che la Juve Stabia fosse società satellite di qualcuno. La Juve Stabia non è società satellite di nessuno. Forse qualcuno ha voluto vedere nella presenza tra di noi di Fabrizio Fabiani, figlio del ds della Salernitana, una cosa di questo genere. Ma ciò non significa che siamo satelliti della Salernitana. La Juve Stabia non ha bisogno di essere satellite di nessuno. Ha una grande forza e i risultati iniziano a vedersi sul campo. La nostra però è una squadra nuova e ha bisogno di tempo. Facendo un passo indietro, mi sono sentito ferito delle parole che ho sentito. Non esiste una cosa del genere e non ci sarà. Forse tra dieci o cinque anni o fra un anno ci sarà un qualcosa del genere ma significherà che la Juve Stabia avrà cambiato proprietario". 

La conferenza stampa del socio di maggioranza della Juve Stabia, Giuseppe Langella
Sezione: Avversario / Data: Sab 16 gennaio 2021 alle 16:30
Autore: Ternananews Redazione
Vedi letture
Print